Giappone-Francia: ministeriale “2+2”, al via negoziati per un accordo di sicurezza

cina-usa Indo-Pacifico
cina-usa Indo-Pacifico

I ministri degli Esteri e della Difesa di Giappone e Francia hanno concordato ieri, 20 gennaio, l’avvio di formali discussioni tese all’adozione di un trattato di “quasi alleanza” militare, simile a quello già negoziato dal Giappone con l’Australia per agevolare le esercitazioni congiunte e l’interoperabilità tra le rispettive Forze armate. In un comunicato congiunto pubblicato a margine dell’incontro, che si è tenuto in formato virtuale, i ministri si sono impegnati a promuovere la cooperazione per un “Indo-Pacifico libero, aperto” e basato sulle regole, un riferimento indiretto al confronto strategico in atto con la Cina. Il Giappone ha tenuto ben sette incontri ministeriali nel formato “2+2” nell’arco di un anno: una frequenza senza precedenti, che riflette l’importanza attribuita a tale formato di dialogo e coordinamento dagli Stati Uniti di Joe Biden, soli alleati formali del Giappone. Dopo l’insediamento di Biden alla Casa Bianca, i ministri degli Esteri e della Difesa del Giappone hanno tenuto colloqui nel formato “2+2” con gli omologhi di Regno Unito, Stati Uniti, Indonesia, Germania e Australia.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram