Germania, il ministero della Difesa: nessun rischio per gli F-35A

l governo federale ha informato la commissione Bilancio del Bundestag in merito agli aspetti del progetto che sono ancora poco chiari e su come mitigare le conseguenze e la probabilità dei problemi

Non vi è alcun rischio per i 35 caccia F-35A che la Germania ha ordinato al gruppo aerospaziale statunitense Lockheed Martin con una commessa da 9,9 miliardi di euro. Il governo federale ha informato la commissione Bilancio del Bundestag in merito agli aspetti del progetto che sono ancora poco chiari e su come mitigare le conseguenze e la probabilità dei problemi. È quanto comunicato dal ministero della Difesa tedesco, che in tal modo ha smentito le indiscrezioni secondo cui l’acquisizione degli F-35A andrebbe incontro a gravi rischi. Dal dicastero rassicurano: “Non vi è alcuna crisi. Al momento non vi sono problemi nella pianificazione, nemmeno nelle infrastrutture”. Il progetto è “chiaramente sulla buona strada”. Dubbi e timori erano stati sollevati da un documento classificato del ministero della Difesa tedesco, pubblicato dal quotidiano “Bild”. Nel testo, il dicastero avverte che potrebbero esservi “ritardi e costi aggiuntivi” per i caccia di Lockheed Martin. La preoccupazione principale è che la base di Buechel in Renania-Palatinato non possa essere ammodernata in tempo per l’inizio delle operazioni di volo degli F-35A, previsto nel 2026. Inoltre, si teme che le autorità tedesche non concedano nei tempi utili l’autorizzazione di volo.

Con i caccia statunitensi, la Germania conferma il proprio impegno negli accordi per il dispositivo di deterrenza nucleare della Nato. Come ricorda il quotidiano “Handelsblatt”, con l’acquisizione di caccia Eurofighter modificati per la guerra elettronica e degli F-35A, l’aeronautica tedesca (Luftwaffe) sostituirà i cacciabombardieri Tornado che ha in dotazione dal 1980. In particolare, gli aerei di Lockheed Martin avvicenderanno quelli prodotti originariamente dal consorzio europeo Panavia nel trasporto delle bombe nucleari stanziate dagli Stati Uniti a Buechel. Secondo il ministero della Difesa tedesco, alcuni dei possibili rischi connessi agli F-35 rimangono aperti perché gli Usa non hanno reso disponibili dati segreti prima della conclusione dell’accordo di acquisto da parte della Luftwaffe. Tuttavia, come evidenziato dal dicastero, “abbiamo ancora abbastanza tempo per affrontare questi rischi”. Non passeranno, infatti, meno di quattro anni prima che gli F-35A entrino in servizio nella Luftwaffe.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram