Gazprom: “Non ridurremo il gas alla Moldova”

Come riferito in una nota, la società energetica Moldovagaz ha pagato le attuali forniture di gas russo a novembre

Il gruppo energetico russo Gazprom ha deciso di non ridurre le forniture di gas attraverso il territorio dell’Ucraina per la Moldova. Come ha riferito Gazprom in una nota, la società energetica Moldovagaz ha pagato le attuali forniture di gas russo a novembre.

“La società Moldovagaz ha eliminato la violazione del pagamento per le attuali forniture di gas russo a novembre. Il pagamento per il gas depositato sul territorio dell’Ucraina, destinato ai consumatori della Moldova, è stato ricevuto. A questo proposito, si è deciso di non ridurre la fornitura di gas al gasdotto Sudzha per il transito in Moldova”, si legge nel comunicato. Allo stesso tempo, Gazprom ha evidenziato la regolare violazione degli obblighi contrattuali da parte della parte moldava in termini di pagamento delle forniture di gas russo e ha affermato che la società russa si riserva il diritto di ridurre o interrompere completamente le forniture di gas in caso di eventuale violazione del loro pagamento.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram