Banner Leonardo

Europa verde: Evi si dimette da co-portavoce nazionale, la replica di Bonelli

Roma
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Un lungo post sui social per annunciare le sue dimissioni da co-portavoce nazionale, femminile, di Europa verde, funzione finora condivisa con Angelo Bonelli, “pur restando fermamente convinta della necessità di un progetto ecologista italiano coraggioso e contemporaneo, e non l’ennesimo partito personale e patriarcale”. E’ quanto fatto dalla deputata di Alleanza verdi e sinistra, Eleonora Evi, che spiega le ragioni alla base della sua decisione. Una scelta motivata da quello che la parlamentare definisce un “corto circuito quasi indecifrabile” avvenuto dopo le elezioni Politiche del settembre del 2022, “un muro” eretto dai “vecchi dirigenti” nei suoi confronti non appena varcata la soglia di Montecitorio, per il fatto di avere “idee diverse” da loro, di pretendere, in qualità del suo ruolo, “di essere a conoscenza, ad esempio, delle decisioni politiche sulle liste, sulle alleanze e sulle strategie della campagna elettorale. Poco importerebbe lo scavalcamento sistematico della mia figura – aggiunge sempre Evi – se questo non fosse il segno e solo uno tra le numerose espressioni sintomatiche della deriva autoritaria e autarchica del partito, come accaduto quando il Consiglio federale nazionale, organo per Statuto dotato di poteri di indirizzo politico, è stato chiamato di fatto a ratificare scelte già prese in altre sedi e annunciate a mezzo stampa”. Insomma, “non sarò la marionetta del pink washing”, osserva ancora Evi, secondo cui quella di co-portavoce nazionale di Europa verde era stata ridotta “a mera carica di facciata”.


“Sono molto dispiaciuto di queste parole, quella di Evi è una accusa assolutamente falsa – la replica di Bonelli -. Il nostro è l’unico partito in Italia che ha nel suo Statuto la parità di genere. Quella di Evi è, dunque, una considerazione assolutamente priva di fondamento. C’è stata una divergenza politica che attiene al tema del prosieguo dell’esperienza di Alleanza verdi e sinistra. La nostra direzione nazionale ha votato e ha deciso di proseguire con tale esperienza. Evi ha avuto una posizione differente, ma bisogna accettare il responso democratico”. Interviene anche la capogruppo di Alleanza verdi e sinistra alla Camera, Luana Zanella, che esprime “rammarico” per la decisione di Evi e conclude: “Spero che tutto si ricomponga sul piano politico e attraverso un dialogo trasparente. Grande dispiacere per l’utilizzo strumentale della parola ‘patriarcato’, termine che non va banalizzato, soprattutto in questo periodo, né scagliato contro tutta una comunità la cui storia è segnata dal protagonismo femminile e le cui radici si fondano nei movimenti ecofemministi in Italia e nel mondo”.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Meloni alla Casa Bianca: “Sosteniamo la mediazione Usa a Gaza”. Biden: “Paracaduteremo aiuti umanitari...

L'incontro è stato anche una importante occasione per fare il punto sul futuro del sostegno militare e finanziario all’Ucraina

Meloni annuncia: “Chico Forti sarà trasferito in Italia” – video

“E' un giorno di gioia per Chico, per la sua famiglia per tutti noi. Lo avevamo promesso e lo abbiamo fatto"

Strage di Erba, Olindo e Rosa di nuovo in aula: decisione rinviata al 16 aprile

E' scontro sulle prove nella revisione del processo. Secondo la procura generale di Brescia "è inverosimile l'esistenza di piste alternative"

Il generale Vannacci: “Io al Gay Pride? Ci sono già stato”

Sugli scontri a Pisa: “Sto con la polizia: io non ho mai manifestato in vita mia, ma ho fatto tante cose". Riguardo alla candidatura alle elezioni europee: "Non ho ancora deciso"
Algeria

Entra nel vivo in Algeria il Forum dei Paesi esportatori di gas

Il Forum rappresenta il cartello del gas naturale che ricalca le orme dell’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio (Opec). Secondo un rapporto presentato ad Algeri la domanda mondiale di gas naturale è destinata ad aumentare del 34 per cento

Altre notizie

Migliaia di persone ai funerali di Navalnyj, Ong russa: arrestate almeno 45 persone

Il Cremlino: “Non abbiamo nulla da dire alla famiglia”

Scontri a Pisa: volantini anarchici in città per incitare alla lotta contro le Forze dell’ordine

A renderlo noto è Domenico Pianese, il segretario generale del sindacato di Polizia Coisp
cavo dragone ammiraglio

A Roma tavola rotonda con l’ammiraglio Cavo Dragone sulla crisi in Medio Oriente

L'iniziativa mira a consentire alle Forze armate libanesi di migliorare le proprie capacità operative, incluse le attività di presenza e sorveglianza nel sud del Paese
polizia - polonia

Polonia, auto si lancia contro la folla a Stettino: 19 persone ferite

L’autista è stato arrestato dalla polizia dopo aver tentato di fuggire dal luogo dell’accaduto
lavrov

Lavrov avverte: “L’élite della Moldova segue le orme dell’Ucraina”

Il ministro degli Esteri russo sottolinea: "Quella élite ha abolito tutto ciò che è russo, discriminando la nostra lingua in tutti i settori e facendo seria pressione economica sulla Transnistria"