Il quotidiano tedesco “Faz”: “Rispetto per il voto in Italia”

La “Frankfurter Allgemeine Zeitung” giudica “tanto prevedibili quanto inappropriate molte delle reazioni critiche” in Europa al successo dell'alleanza di centrodestra

voto meloni

L’esito delle elezioni del 25 settembre, con la vittoria del centrodestra, deve essere rispettato. È quanto afferma il quotidiano “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, che giudica “tanto prevedibili quanto inappropriate molte delle reazioni critiche” in Europa al successo dell’alleanza formata da Fratelli d’Italia (Fd’I), Lega e Forza Italia (FI). Se in Italia tre partiti di destra vincono in un’elezione democratica, “il resto dell’UE deve innanzitutto rispettare” questo risultato. Pertanto, è stata già invadente la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, quando ha minacciato procedure di infrazione preventive contro l’Italia prima del voto. È poi “allarmista” che politici di Germania e Francia, come la prima ministra di questo Paese Elisabeth Borne, richiedano il rispetto dei diritti umani e della democrazia in Italia. Per la “Faz”, si deve agire “se la libertà è in pericolo in uno Stato membro dell’Ue”. Tuttavia, ne caso dell’Italia, “finora non vi è alcuna indicazione in tal senso, dal momento che il governo non è nemmeno stato formato”. Chi ha vinto le elezioni si è presentato con un programma “nazional-moderato” che non corrisponde alla visione del mondo “liberale di sinistra” di molti concorrenti a Berlino oa Bruxelles.


Tuttavia, la presidente di Fd’I, Giorgia Meloni, non vuole portare l’Italia fuori dall’Ue né gettarla tra le braccia del presidente russo, Vladimir Putin. La leader dei post-fascisti è poi connotata da “una rotta transatlantica” e da un sostegno all’Ucraina che “non sono scontati, soprattutto in Italia”. Queste posizioni di Meloni dovrebbero essere “le benvenute nella Nato e nell’UE in questa fase critica della guerra” mossa dalla Russia contro l’ex repubblica sovietica. Inoltre, la presidente di Fd’I ha vinto con questioni che interessano “molti elettori di centro” non soltanto nel suo stesso Paese: limitare le migrazioni, enfatizzare la famiglia tradizionale e i tagli alle tasse. Come nota la “Faz”, in Germania tutto ciò ha fatto parte dei programmi di Unione cristiano-democratica (Cdu), Unione cristiano-sociale (Csu) o Partito liberaldemocratico (Fdp).

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram