Banner Leonardo

Egitto: i cittadini si recano alle urne per votare il prossimo presidente della Repubblica

In corsa ci sono quattro candidati: l'attuale capo dello Stato, Abdel Fattah al Sisi; Abdel Sanad Yamama, leader del partito Al Wafd, la formazione politica libera più antica del Paese; Farid Zahran, presidente del partito socialdemocratico; Hazem Omar, capo del partito popolare repubblicano

Il Cairo
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

I cittadini dell’Egitto, tra cui anche l’attuale capo dello Stato, Abdel Fattah al Sisi, si sono recati alle urne questa mattina per votare per le elezioni presidenziali. Lo ha riferito la televisione egiziana. Circa 65 milioni di egiziani, a partire da oggi fino al 12 dicembre, esprimeranno la loro preferenza. In corsa ci sono quattro candidati: lo stesso Al Sisi; Abdel Sanad Yamama, leader del partito Al Wafd, la formazione politica libera più antica del Paese; Farid Zahran, presidente del partito socialdemocratico; Hazem Omar, capo del partito popolare repubblicano.


In anticipo rispetto alla naturale scadenza del mandato presidenziale, nei mesi scorsi Al Sisi ha annunciato il voto anticipato che con ogni probabilità vedrà la sua riconferma e un periodo di austerità economica per l’Egitto e i suoi oltre 105 milioni di abitanti. I risultati del primo turno delle elezioni presidenziali saranno annunciati il ​​18 dicembre, mentre, in caso di ballottaggio, si tornerebbe a votare entro il 16 gennaio 2024. Gli egiziani all’estero hanno già votato dall’1 al 3 dicembre scorsi, presso le 121 sedi di ambasciate e consolati d’Egitto.

Il Movimento democratico civile egiziano, il più grande blocco di opposizione del Paese composto da 12 partiti, ha esortato i cittadini a boicottare le elezioni, sottolineando che il Paese “non tollererà” un terzo mandato presidenziale per Al Sisi. Quest’ultimo, ex ministro della Difesa ed ex comandante in capo delle Forze armate egiziane, è salito al potere nel 2014 dopo aver deposto con un colpo di Stato il presidente Mohamed Morsi, primo presidente eletto dopo la rivoluzione del 25 gennaio che aveva rovesciato il generale Hosni Mubarak. Morsi era membro dei Fratelli musulmani, oggi classificati dalle autorità come organizzazione terroristica, ed è stato destituito dall’esercito dopo le manifestazioni di massa del 2013.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Musk denuncia l’Ad di OpenAI: “Dà priorità ai profitti e non ai benefici per l’umanità”

Lo scontro vede ora Musk, secondo uomo più ricco del mondo, contro l'azienda di maggior valore al mondo, Microsoft

La viceministra norvegese Varteressian: “Non solo energia, uniamo le nostre industrie anche in altri rami”

La Norvegia non fa parte dell’Ue “ma siamo i non membri più vicini. Siamo un vero partner”

Pil, Istat: nel 2023 crescita dello 0,9 per cento, +4 per cento nel 2022

"La crescita - si legge nella nota dell'Istituto - è stata principalmente stimolata dalla domanda nazionale al netto delle scorte, con un contributo di pari entità di consumi e investimenti"

Funerali di Navalnyj a Mosca: bagno di folla e applausi per il dissidente – foto e video

Il Cremlino: “Non abbiamo nulla da dire alla famiglia”

Usa: fuga di dati sensibili sui sistemi d’arma, Boeing patteggia il pagamento di 51 miliardi di dollari

Tra le violazioni contestate a Boeing figura un caso legato a tre dipendenti cinesi dell'azienda che effettuarono il download improprio di documenti legati a programmi del dipartimento della Difesa

Altre notizie

Ciad: la giunta al potere demolisce la sede del Partito socialista senza frontiere

E' quanto riferisce ad "Agenzia Nova" una fonte sul campo

Sardegna: 47 enne tenta l’impresa di circumnavigare l’Isola in kayak

Carlo Coni, cagliaritano, istruttore federale di canottaggio e appassionato del mare, si prepara a ripetere l'impresa dopo averla già portata a termine la prima volta nel 2018
houthi mar rosso

Le milizie Houthi minacciano di compiere “azioni inattese” nel Mar Rosso

Il movimento sciita yemenita hanno preso di mira 54 navi nel Mar Rosso dall'inizio delle loro operazioni, lanciando 384 missili e droni contro le imbarcazioni

La Cina ha lanciato un satellite per fornire servizi Internet in orbita alta

Il satellite è stato lanciato a bordo di un razzo vettore Lunga Marcia-3B, entrando nell'orbita preimpostata

Abu Dhabi: tecnologia italiana per un progetto da 200 milioni di dollari

Tecnologia italiana e un investimento da 200 milioni di dollari per il nuovo stabilimento da 100 mila metri quadri in fase di costruzione ad Abu Dhabi...