Banner Leonardo

“Der Spiegel”: lo Stato islamico torna a invocare attentati in Europa

Un portavoce del sedicente califfato deceduto nel 2022 esorta i musulmani in “Europa, nell'Occidente infedele e ovunque ad attaccare i crociati”

Berlino
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

L’organizzazione terroristica Stato islamico torna a invocare attentati in Europa a seguito del conflitto tra Israele e il movimento islamista palestinese Hamas. Alla fine di ottobre, “Talai al Ansar”, organo di informazione affiliato al gruppo jihadista, ha diffuso un filmato accompagnato da un messaggio audio. Come riferisce il settimanale “Der Spiegel”, si può ascoltare l’appello di “un portavoce” del sedicente “califfato” deceduto nel 2022 che esorta i musulmani in “Europa, nell’Occidente infedele e ovunque” ad attaccare i “crociati” con bombe, pistole, coltelli, automobili, pietre o pugni e calci. Il video si conclude con la didascalia “Oh, voi abitanti di Gerusalemme, terrorizzate gli ebrei”. A invocare omicidi antisemiti è anche “Voice of Khorasan”, organo di propaganda dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante – Provincia di Khorasan (Ispk), diramazione del gruppo terroristico in Afghanistan. Con riferimento all’attacco di Hamas contro Israele del 7 ottobre, “Voice of Khorasan” ha affermato: “Le scimmie e i maiali ebrei hanno veramente meritato il colpo mortale e improvviso della lama”.


Sempre secondo “Der Spiegel” l’islamista fermato a Helmstedt nella giornata del 21 novembre scorso e da allora in custodia cautelare pianificava un attacco con un coltello durante le festività natalizie. Si tratta di un 20enne iracheno impiegato presso uno stabilimento di Amazon nella città della Bassa Sassonia. L’obiettivo prescelto sarebbe stato il mercato di Hannover. L’islamista è stato segnalato alle autorità tedesche da un’agenzia di intelligence straniera, secondo cui il giovane era in contatto con un sospetto militante dell’organizzazione terroristica Stato islamico. In una chat, l’iracheno avrebbe espresso l’intenzione di compiere un attacco con un coltello in un assembramento durante l’Avvento. Il Centro comune per la difesa contro il terrorismo di Berlino (Gtaz) ha classificato la minaccia come “relativamente elevata”. Tuttavia, questa valutazione non sarebbe sufficiente per convalidare l’arresto del sospettato, su cui sta indagando la Procura generale federale (Gba). I termini della custodia cautelare dell’islamista scadranno nella giornata del 4 dicembre.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Etiopia: quasi un milione di bambini soffrirà di malnutrizione acuta

A complicare ulteriormente la situazione, in tutta la nazione è in corso un'emergenza sanitaria con focolai di colera, morbillo, dengue e malaria

Spagna: il procedimento per terrorismo contro Puigdemont è un altro ostacolo per il governo Sanchez

Sono a rischio le già complesse trattative dell'esecutivo con Uniti per la Catalogna per raggiungere un accordo sulla legge di amnistia

Musk denuncia l’Ad di OpenAI: “Dà priorità ai profitti e non ai benefici per l’umanità”

Lo scontro vede ora Musk, secondo uomo più ricco del mondo, contro l'azienda di maggior valore al mondo, Microsoft

La viceministra norvegese Varteressian: “Non solo energia, uniamo le nostre industrie anche in altri rami”

La Norvegia non fa parte dell’Ue “ma siamo i non membri più vicini. Siamo un vero partner”

Pil, Istat: nel 2023 crescita dello 0,9 per cento, +4 per cento nel 2022

"La crescita - si legge nella nota dell'Istituto - è stata principalmente stimolata dalla domanda nazionale al netto delle scorte, con un contributo di pari entità di consumi e investimenti"

Altre notizie

Funerali di Navalnyj a Mosca: bagno di folla e applausi per il dissidente – foto e video

Il Cremlino: “Non abbiamo nulla da dire alla famiglia”

Usa: fuga di dati sensibili sui sistemi d’arma, Boeing patteggia il pagamento di 51 miliardi di dollari

Tra le violazioni contestate a Boeing figura un caso legato a tre dipendenti cinesi dell'azienda che effettuarono il download improprio di documenti legati a programmi del dipartimento della Difesa

Ciad: la giunta al potere demolisce la sede del Partito socialista senza frontiere

E' quanto riferisce ad "Agenzia Nova" una fonte sul campo

Sardegna: 47 enne tenta l’impresa di circumnavigare l’Isola in kayak

Carlo Coni, cagliaritano, istruttore federale di canottaggio e appassionato del mare, si prepara a ripetere l'impresa dopo averla già portata a termine la prima volta nel 2018
houthi mar rosso

Le milizie Houthi minacciano di compiere “azioni inattese” nel Mar Rosso

Il movimento sciita yemenita hanno preso di mira 54 navi nel Mar Rosso dall'inizio delle loro operazioni, lanciando 384 missili e droni contro le imbarcazioni