Cristoforetti dallo spazio ai bambini: “Abbiate grandi sogni”

Queste le parole dell'astronauta, in collegamento durante l'evento "In dialogo con lo spazio – Samantha Cristoforetti incontra il Cielo Itinerante", alla Triennale di Milano

“Mantenete viva la curiosità, abbiate voglia di scoprire, esplorare e coltivate un sogno. Io ho desiderato fin da piccola di diventare un’astronauta e ho avuto la fortuna immensa di riuscirci. Quindi bambini abbiate dei grandi sogni”. Queste le parole di Samantha Cristoforetti, in collegamento durante l’evento “In dialogo con lo spazio – Samantha Cristoforetti incontra il Cielo Itinerante”, alla Triennale di Milano. Venti minuti dallo spazio in diretta video, che l’astronauta italiana ha scelto di dedicare alla comunità dei bambini de “Il Cielo Itinerante”, giovanissimi che l’associazione ha incontrato in questi quasi tre anni di attività su tutto il territorio nazionale. Non sono in tanti a sapere che “Samantha è nata a Milano, poi l’abbiamo persa in giro per il mondo e adesso addirittura in giro per lo spazio. È molto importante per i bambini questo incontro”, ha detto il sindaco di Milano Giuseppe Sala, presente all’evento. È un esempio positivo per tutti ma “soprattutto per le ragazze, che sapranno così che potranno far tutto con grande determinazione anche se è complesso. La vita professionale delle donne è ancora ingiustamente più difficile – ha aggiunto Sala – quindi è un modello virtuoso come lei vale molto, e in Italia abbiamo bisogno di punti di riferimento così”. Prima donna europea a ricoprire l’incarico di Comandante della stazione spaziale internazionale, ha scelto di dialogare con bambini perché guardare le stelle e interrogarsi sull’universo “è il miglior modo per far crescere domande e curiosità nei piccoli”, ha spiegato.

Durante l’evento in collegamento anche i bambini di Forcella (Napoli) e di Milano, insieme alle fondatrici del “Cielo Itinerante”, Ersilia Vaudo e Alessia Mosca, presenti anche loro alla Triennale. Il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, è intervenuto dopo le parole di Giuseppe Sala, rivendicando l’amore di Samantha Cristoforetti per la città partenopea: “Sarà nata a Milano ma ha studiato a Napoli, noi la amiamo e siamo grati per il tempo che sta dedicano ai nostri bambini”. L’astronauta ha poi risposto alle tante domande dei piccoli, incuriositi dalla sua particolare professione: da come distinguere il giorno dalla notte alle difficoltà una volta tornata sulla terra. La nuova comandante della stazione spaziale internazionale non si è tirata indietro e, a una bambina che le ha chiesto cosa succede all’acqua in assenza di gravità, le ha risposto con i fatti mostrando la piccola bolla d’acqua che si crea, e l’ha ingerita lasciando tutti senza parole. Ha poi mostrato un gioco creato da lei otto anni fa all’interno della navicella spaziale, una sfera trasparente che conteneva al suo interno cioccolatini colorati fluttuanti. Alla piccola Giulia che le ha domandato com’è nata questa sua passione ha risposto: “Quando ero una bambina come te, sono state molto fortunata ho avuto delle maestre brave negli anni di scuola, già dalle elementari, che mi spiegavano delle montagne, del cielo, delle stelle e cresceva la mia passione. Mi sono appassionata sempre più fino a quando è diventato naturale per me cercare di inseguire questo sogno”.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram