Banner Leonardo

Cosa prevede il disegno di legge sul made in Italy approvato dalla Camera

Il provvedimento passa ora all’esame del Senato

Roma
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Sono numerose le misure contenute nel disegno di legge recante disposizioni organiche per la valorizzazione, la promozione e la tutela del made in Italy, approvato dall’Aula della Camera. Il provvedimento, di iniziativa governativa, che adesso passa all’esame del Senato, è volto a sostenere lo sviluppo e la modernizzazione dei processi produttivi e delle connesse attività funzionali alla crescita dell’eccellenza qualitativa del made in Italy, ed è stato dichiarato, a completamento della manovra, collegato alla legge di Bilancio con il Documento di economia e finanza 2023.


Si introduce la facoltà di registrazione dei marchi per gli istituti e i luoghi di cultura e di loro cessione a titolo oneroso. Il testo definisce quelle che sono le “imprese culturali e creative”, ed istituisce un albo delle medesime imprese culturali e creative di interesse nazionale. Spazio, poi, al Fondo nazionale del made in Italy, con una dotazione iniziale di 700 milioni di euro per l’anno 2023, e di 300 milioni di euro per l’anno 2024, al fine di sostenere la crescita, il rafforzamento e il rilancio delle filiere strategiche nazionali, in coerenza con gli obiettivi di politica industriale nazionale, anche in riferimento alle attività di approvvigionamento e riuso di materie prime critiche per l’accelerazione dei processi di transizione energetica e a quelle finalizzate allo sviluppo di modelli di economia circolare. Viene istituita l’Esposizione nazionale permanente del made in Italy, con l’obiettivo di promuovere e rappresentare l’eccellenza produttiva e culturale italiana attraverso l’esposizione dei prodotti della storia dell’ingegno italiano, così da intercettare i flussi turistici e favorire l’incontro in Italia tra aziende nazionali e operatori e consumatori internazionali. Prevista, inoltre, l’adozione, ogni tre anni, da parte del ministro della Cultura, di concerto con il ministro delle Imprese e del made in Italy e con il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, di un “Piano nazionale strategico per la promozione e lo sviluppo delle imprese culturali e creative”. Il testo reca anche disposizioni per la promozione ed il sostegno degli investimenti, sul territorio nazionale, la ricerca, la sperimentazione e l’innovazione dei processi di produzione di fibre di origine naturale, nonché provenienti da processi di riciclo, con particolare attenzione alla certificazione della loro sostenibilità.

Il disegno di legge contiene misure volte, rispettivamente, ad incentivare lo sviluppo del settore fieristico, a valorizzare e sostenere gli esercizi di ristorazione italiana, a combattere l’utilizzo speculativo dell’Italian sounding ed a promuovere il consumo all’estero di prodotti nazionali di qualità. Ed ancora, viene introdotta l’opzione “made in Italy” nell’ambito dell’articolazione del sistema dei licei, con lo scopo di promuovere, in vista dell’allineamento tra la domanda e l’offerta di lavoro, le conoscenze, le abilità e le competenze connesse al made in Italy: si prevede il rafforzamento dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento, attraverso la connessione con i percorsi formativi degli Its academy, e si contempla il potenziamento dei percorsi di apprendistato.

Il provvedimento prevede l’istituzione di un comitato nazionale presso il ministero del Turismo, con funzioni che attengono alla materia appunto del turismo. Viene, infine, rafforzato il contrasto della contraffazione anche sul versante delle attività formative della Scuola superiore della magistratura, riservate agli operatori della giustizia, e si interviene in materia di revoca o diniego di rinnovo del permesso di soggiorno nei riguardi di chi abbia commesso i reati di contraffazione, al fine di favorire un comportamento di collaborazione dello straniero con l’autorità di Polizia o l’autorità giudiziaria.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Musk denuncia l’Ad di OpenAI: “Dà priorità ai profitti e non ai benefici per l’umanità”

Lo scontro vede ora Musk, secondo uomo più ricco del mondo, contro l'azienda di maggior valore al mondo, Microsoft

La viceministra norvegese Varteressian: “Non solo energia, uniamo le nostre industrie anche in altri rami”

La Norvegia non fa parte dell’Ue “ma siamo i non membri più vicini. Siamo un vero partner”

Pil, Istat: nel 2023 crescita dello 0,9 per cento, +4 per cento nel 2022

"La crescita - si legge nella nota dell'Istituto - è stata principalmente stimolata dalla domanda nazionale al netto delle scorte, con un contributo di pari entità di consumi e investimenti"

Funerali di Navalnyj a Mosca: bagno di folla e applausi per il dissidente – foto e video

Il Cremlino: “Non abbiamo nulla da dire alla famiglia”

Usa: fuga di dati sensibili sui sistemi d’arma, Boeing patteggia il pagamento di 51 miliardi di dollari

Tra le violazioni contestate a Boeing figura un caso legato a tre dipendenti cinesi dell'azienda che effettuarono il download improprio di documenti legati a programmi del dipartimento della Difesa

Altre notizie

Ciad: la giunta al potere demolisce la sede del Partito socialista senza frontiere

E' quanto riferisce ad "Agenzia Nova" una fonte sul campo

Sardegna: 47 enne tenta l’impresa di circumnavigare l’Isola in kayak

Carlo Coni, cagliaritano, istruttore federale di canottaggio e appassionato del mare, si prepara a ripetere l'impresa dopo averla già portata a termine la prima volta nel 2018
houthi mar rosso

Le milizie Houthi minacciano di compiere “azioni inattese” nel Mar Rosso

Il movimento sciita yemenita hanno preso di mira 54 navi nel Mar Rosso dall'inizio delle loro operazioni, lanciando 384 missili e droni contro le imbarcazioni

La Cina ha lanciato un satellite per fornire servizi Internet in orbita alta

Il satellite è stato lanciato a bordo di un razzo vettore Lunga Marcia-3B, entrando nell'orbita preimpostata

Abu Dhabi: tecnologia italiana per un progetto da 200 milioni di dollari

Tecnologia italiana e un investimento da 200 milioni di dollari per il nuovo stabilimento da 100 mila metri quadri in fase di costruzione ad Abu Dhabi...