Conte: “Grande delusione in Cdm, inceneritore a Roma cambiale in bianco al passato”

“Pensate che difficoltà abbiamo dovuto affrontare. Abbiamo chiesto una norma sugli extra profitti, perché al 10 per cento non era sufficiente, l’abbiamo ottenuta e poi siamo stati costretti a non votarla" ha aggiunto il leader del M5s

conte m5s

“Ieri abbiamo vissuto con grande delusione il passaggio in Cdm” del decreto sugli aiuti “perché ci sono tutte le misure di sostegno a famiglie e imprese per cui ci siamo battuti in questi mesi”. Lo ha detto il presidente del Movimento 5 stelle, Giuseppe Conte, intervenuto all’evento “Le Comunità Energetiche Rinnovabili (Cer): un’energia in MoVimento stato dell’arte, prospettive e best practice in Italia” in corso al Senato. “Pensate che difficoltà abbiamo dovuto affrontare. Abbiamo chiesto una norma sugli extra profitti, perché al 10 per cento non era sufficiente, l’abbiamo ottenuta e poi siamo stati costretti a non votarla perché era in un contesto in cui si parlava di sostegno agli inceneritori, una cambiale in bianco rispetto al passato”, ha sottolineato riferendosi al termovalorizzatore per Roma. “Continueremo a lavorare affinché il Paese guardi al futuro e non al passato”, ha concluso Conte.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram