Clima: dopo mesi di bufere e bombe d’acqua arriva il caldo tropicale

settembre vacanza
settembre vacanza

Con l’arrivo improvviso del grande caldo scoppia l’estate in un 2021 tropicale segnato dall’inizio dell’anno da più di una bufera al giorno tra bombe d’acqua, trombe, d’aria, tempeste di fulmini e violente grandinate con danni nelle città e nelle campagne. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti su dati Eswd che ha registrato fino ad ora 190 eventi estremi nel 2021. Se per molti italiani è stata l’occasione per una gita fuori porta al mare, in montagna o in campagna, l’arrivo del caldo – sottolinea la Coldiretti in una nota – è stato purtroppo preceduto da violente grandinate che hanno colpito a macchia di leopardo lungo la Penisola, dalla Lombardia alla Calabria fino in Sardegna con danni a ortaggi, frutteti e vigneti e la perdita di un intero anno di lavoro per molte famiglie.

Caldo tardivo ma intenso dopo un mese di maggio particolarmente rigido

La bolla di calore del fine settimana è stata preceduta da un mese di maggio freddo con una temperatura di quasi mezzo grado (-0,45 C) inferiore alla media storica secondo le elaborazioni Coldiretti su dati Isac – Cnr, ma al nord la colonnina di mercurio non era mai scesa cosi tanto negli ultimi 30 anni. Siamo di fronte in Italia alle conseguenze dei cambiamenti climatici con una tendenza alla tropicalizzazione e il moltiplicarsi di eventi estremi con una più elevata frequenza di manifestazioni violente, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi e intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo che ha fatto perdere – conclude la nota – oltre 14 miliardi di euro in un decennio, tra cali della produzione agricola nazionale e danni alle strutture e alle infrastrutture nelle campagne con allagamenti, frane e smottamenti.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su FacebookTwitterLinkedInInstagram, Telegram