Cittadinanza a Bolsonaro: scontri a Padova fra polizia ed antagonisti

bolsonaro

Momenti di tensione a Padova dove nel pomeriggio è atteso il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro. Circa 500 manifestanti, appartenenti in gran parte a gruppi antagonisti e dei centri sociali, si sono radunati in Prato della Valle dove hanno iniziato a lanciare oggetti contro gli agenti schierati in tenuta antisommossa. Ne sono seguite alcune cariche degli agenti che hanno disperso i manifestanti verso via Belludi, principale arteria che collega Prato della Valle alla Basilica di Sant’Antonio.

Il presidente aveva ricevuto in mattinata la cittadinanza onoraria di Anguillara Veneta, luogo di nascita dei suoi progenitori. Una giornata preceduta da polemiche e iniziata con le proteste organizzate dalle opposizioni al governo locale della Lega, l’associazione dei partigiani e i sindacati. Avvertita della contestazione, la sicurezza ha preferito cancellare la visita al palazzo comunale e passare direttamente al pranzo offerto nella villa Arca del Santo. Davanti la villa il presidente aveva comunque ricevuto l’appoggio di suoi sostenitori giunti da diversi centri della regione. Alcune decine di cittadini – conferma uno dei partecipanti ad “Agenzia Nova” – che hanno voluto esprimere il proprio supporto al capo dello Stato.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram