Cina: prima apparizione pubblica di Xi dopo il viaggio in Asia centrale

Il leader cinese ha pronunciato un discorso a margine di una mostra centrata sui risultati ottenuti dal Partito e dallo Stato nell'ultimo decennio

Il presidente della Cina, Xi Jinping, ha fatto la sua prima apparizione pubblica oggi a Pechino dopo il viaggio condotto in Asia centrale a metà settembre, dove è intervenuto al summit dell’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (Sco). Lo riporta l’emittente statale “Cctv”, precisando che il leader cinese ha pronunciato un discorso a margine di una mostra centrata sui risultati ottenuti dal Partito e dallo Stato nell’ultimo decennio. Xi ha sottolineato l’importanza della “coesione” nella costruzione di “un moderno Paese socialista”, lodando il ruolo svolto dal Comitato centrale del Partito nella promozione dell’unità nazionale e nel superamento dei “molti problemi irrisolti” che agitavano il Paese. Il tema della coesione è stato dominante anche nei vari incontri bilaterali tenuti dal leader a margine del summit Sco in Uzbekistan (15-16 settembre), durante i quali Xi ha sollecitato i Paesi dell’Asia Centrale a resistere alle ingerenze esterne e ad approfondire la cooperazione con Pechino a beneficio dell’intero sviluppo regionale.

Durante i confronti con gli omologhi di Kirghizistan, Uzbekistan, Tagikistan, Turkmenistan e Kazakhstan, Xi ha infatti tenuto a presentare la Cina come “un’amica e una partner fidata”, che intende rinsaldare le relazioni bilaterali soprattutto alla luce dei “complessi cambiamenti” intervenuti nel panorama internazionale. Di particolare rilevanza è stato anche l’atteso incontro con l’omologo russo, Vladimir Putin, cui Xi ha ribadito l’intenzione di “approfondire la cooperazione pratica nel commercio, nell’agricoltura, nella connettività e in altre aree”. Le parti hanno discusso la posa di un gasdotto Cina-Russia in Mongolia con l’omologo di Ulan Bator, Ukhnaa Khurelsukh, della questione taiwanese e della guerra in Ucraina, rispetto alla quale Putin ha dichiarato di aver preso atto dei “quesiti e delle preoccupazioni” espressi da Xi.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram