Banner Leonardo

Cina-Corea del Nord: ripreso il traffico transfrontaliero delle merci su strada

La ripresa dei traffici potrebbe contribuire ad alleviare le carenze di generi alimentari e farmaci che affliggono Pyongyang

Tokyo
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Camion di grandi dimensioni hanno ripreso ad attraversare il ponte sul fiume Yalu, che collega la Cina alla Corea del Nord, nelle ultime settimane, segnalando la riapertura del commercio transfrontaliero su strada che potrebbe contribuire ad alleviare le carenze di generi alimentari e farmaci che affliggono Pyongyang. Lo riferisce il quotidiano “Nikkei”, secondo cui in una mattina di metà novembre almeno sei veicoli di grandi dimensioni hanno attraversato il fiume Yalu da Dandong, nella provincia cinese di Liaoning, dirigendosi a bassa velocità verso Sinuiju, sul lato nordcoreano del confine. Si stima che il 70 per cento del commercio bilaterale tra Cina e Corea del Nord passi attraverso il valico di Dandong-Sinuiju, e l’attività sul ponte è servita da indicatore del livello del commercio transfrontaliero dopo la pandemia di coronavirus.


L’emittente televisiva pubblica sudcoreana “Kbs” aveva già riferito a novembre che sul ponte erano stati avvistati camion per due giorni consecutivi, ma alcuni osservatori avevano inizialmente ipotizzato che si trattasse di lavoratori nordcoreani che lasciavano la Cina. Tuttavia, una fonte cinese ha riferito a “Nikkei” che le spedizioni di merci su strada verso la Corea del Nord sono effettivamente riprese: “”È ancora un volume basso rispetto ai giorni in cui c’erano oltre 100 veicoli che attraversavano (il ponte) ogni giorno”, ha affermato la fonte, confermando però che beni di prima necessità, come shampoo e alcuni alimenti, vengono nuovamente esportati attraverso il confine. In passato, Pyongyang ha distribuito razioni speciali in onore dei compleanni di leader passati e presenti: il 16 febbraio per il defunto Kim Jong Il e il 15 aprile per il suo predecessore Kim Il Sung. Il volume del commercio “potrebbe aumentare in vista di quelle date”, ha riferito un analista citato dal quotidiano giapponese.

La Corea del Nord aveva vietato i flussi transfrontalieri di persone e merci nel gennaio 2020 durante il picco della pandemia di Covid-19 in Cina, nel tentativo di evitare il sovraccarico del suo debole sistema sanitario. Quasi tutto il traffico di camion, navi e treni attraverso il confine era stato interrotto nell’ottobre di quell’anno. Il commercio bilaterale è crollato del 90 per cento tra il 2019 e il 2021 a 318 milioni di dollari, secondo i dati forniti dalle autorità doganali cinesi. Ciò ha causato carenze gravi di generi di prima necessità in Corea del Nord, inclusi gli alimenti. In risposta all’attenuazione della pandemia, Pyongyang ha iniziato dapprima ad autorizzare gradualmente il trasporto marittimo, seguito da una ripresa del servizio ferroviario merci tra Dandong e Sinuiju nel settembre 2022. I camion possono essere utilizzati per trasportare una varietà di articoli ad alta frequenza, inclusi carichi troppo piccoli per i treni merci. I camion refrigerati possono trasportare rapidamente e direttamente verdure, frutta e altri prodotti deperibili sino alla loro destinazione finale. Le spedizioni di camion dalla Cina potrebbero contribuire ad alleviare significativamente le carenze alimentari in Corea del Nord.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Spagna: il procedimento per terrorismo contro Puigdemont è un altro ostacolo per il governo Sanchez

Sono a rischio le già complesse trattative dell'esecutivo con Uniti per la Catalogna per raggiungere un accordo sulla legge di amnistia

Musk denuncia l’Ad di OpenAI: “Dà priorità ai profitti e non ai benefici per l’umanità”

Lo scontro vede ora Musk, secondo uomo più ricco del mondo, contro l'azienda di maggior valore al mondo, Microsoft

La viceministra norvegese Varteressian: “Non solo energia, uniamo le nostre industrie anche in altri rami”

La Norvegia non fa parte dell’Ue “ma siamo i non membri più vicini. Siamo un vero partner”

Pil, Istat: nel 2023 crescita dello 0,9 per cento, +4 per cento nel 2022

"La crescita - si legge nella nota dell'Istituto - è stata principalmente stimolata dalla domanda nazionale al netto delle scorte, con un contributo di pari entità di consumi e investimenti"

Funerali di Navalnyj a Mosca: bagno di folla e applausi per il dissidente – foto e video

Il Cremlino: “Non abbiamo nulla da dire alla famiglia”

Altre notizie

Usa: fuga di dati sensibili sui sistemi d’arma, Boeing patteggia il pagamento di 51 miliardi di dollari

Tra le violazioni contestate a Boeing figura un caso legato a tre dipendenti cinesi dell'azienda che effettuarono il download improprio di documenti legati a programmi del dipartimento della Difesa

Ciad: la giunta al potere demolisce la sede del Partito socialista senza frontiere

E' quanto riferisce ad "Agenzia Nova" una fonte sul campo

Sardegna: 47 enne tenta l’impresa di circumnavigare l’Isola in kayak

Carlo Coni, cagliaritano, istruttore federale di canottaggio e appassionato del mare, si prepara a ripetere l'impresa dopo averla già portata a termine la prima volta nel 2018
houthi mar rosso

Le milizie Houthi minacciano di compiere “azioni inattese” nel Mar Rosso

Il movimento sciita yemenita hanno preso di mira 54 navi nel Mar Rosso dall'inizio delle loro operazioni, lanciando 384 missili e droni contro le imbarcazioni

La Cina ha lanciato un satellite per fornire servizi Internet in orbita alta

Il satellite è stato lanciato a bordo di un razzo vettore Lunga Marcia-3B, entrando nell'orbita preimpostata