Banner Leonardo

Camorra: operazione contro il clan Sangermano, 25 arresti

L’attività investigativa, svolta dal 2016 al 2019, ha consentito di evidenziare l’operatività del sodalizio criminale

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Questa mattina all’alba, nell’ambito di un’indagine coordinata della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, Carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo di Castello di Cisterna e personale della Direzione Investigativa Antimafia, articolazione del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Napoli, a carico di 25 soggetti, ritenuti appartenenti al clan “Sangermano” con operatività nell’agro nolano, gravemente indiziati, a vario titolo, dei reati di associazione di tipo mafioso, estorsione, trasferimento fraudolento di valori, illecita concorrenza, usura, autoriciclaggio e porto e detenzione illegale di armi comuni da sparo, quest’ultimi reati aggravati dalle finalità e modalità mafiose.


L’attività investigativa, svolta dal 2016 al 2019, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli, ha consentito di evidenziare l’operatività del sodalizio criminale, con base a San Paolo Bel Sito (Na) e con interessi in gran parte nell’agro nolano ed in una parte della provincia di Avellino, tendente ad affermare il proprio controllo egemonico sul territorio di interesse, anche con la disponibilità di una importante quantità di armi comuni da sparo. Le indagini hanno fatto emergere plurime condotte estorsive poste in essere dal sodalizio attraverso l’imposizione di articoli caseari a numerosi esercizi commerciali della zona, nonché l’induzione degli imprenditori all’acquisto di provviste per l’edilizia da una sola rivendita di riferimento. Il sodalizio si assicurava importanti profitti economici anche attraverso l’attività di riciclaggio, l’illecito esercizio della professione creditizia e la concorrenza illecita esercitata grazie alla forza di intimidazione promanante dalla perdurante azione associativa sul territorio. A dimostrazione della pressante presenza del clan sul territorio, nel corso della processione della patrona del paese, l’effigie della Santa era stata fatta “inchinare” innanzi l’abitazione del capo clan.

Nel corso delle attività, i carabinieri hanno dato esecuzione anche ad un decreto di sequestro preventivo, per un valore di circa 30 milioni di euro, su immobili (terreni e fabbricati), società, autovetture e rapporti finanziari. Il provvedimento eseguito è una misura disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, e i destinatari di essa sono persone sottoposte alle indagini e, quindi, presunte innocenti fino a sentenza definitiva.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

nuova delhi india

Coppia di turisti spagnoli aggredita in India, lei stuprata da sette persone

I due, motociclisti, avevano piantato una tenda in un’area deserta e si stavano riposando prima di riprendere il viaggio verso il Nepal

Meloni in Canada da Trudeau: “Lavoreremo insieme su Ucraina, Gaza e Mar Rosso” – foto e video

“Siamo impazienti di collaborare con la presidenza italiana su tutti questi dossier, come i rapporti commerciali, la sfida delle migrazioni, l’intelligenza artificiale e le produzioni industriali”

Roma: incinta rischia di perdere la bimba, ospedale appronta parto di fortuna e la salva

Ha rischiato di perdere la figlia all'ottavo mese di gravidanza per un emorragia con distacco totale della placenta. Il caso, o il destino, però hanno...
F35B

Affonda la nave mercantile britannica Rubymar, era stata colpita dagli Houthi

Secondo il governo dello Yemen questo provocherà “una catastrofe ambientale”, trasportava infatti oltre 41 mila tonnellate di fertilizzanti

La Viceministra Gava a Nova: “Il contributo di Algeri al Piano Mattei renderà l’Italia un hub Ue”

"L’Italia e l’Algeria hanno ottime relazioni economiche, in particolare nel settore energetico"

Altre notizie

gaza

Gli Usa hanno effettuato il primo lancio di aiuti a Gaza: 30 mila i pasti paracadutati

“Dobbiamo fare di più e gli Stati Uniti faranno di più” ha detto ieri Biden

Turchia-Somalia: Erdogan e Mohamud a colloquio, focus economia e difesa

I due governi hanno concluso lo scorso 8 febbraio un accordo volto a rafforzare la cooperazione bilaterale

Milei al Parlamento argentino: “Porterò avanti la mia agenda di riforme con o senza di voi”

Il mese scorso i deputati hanno respinto la sua "Legge Omnibus", il maxi provvedimento contenente decine di riforme del sistema economico e istituzionale

La madre di Navalnyj visita la tomba il giorno dopo i funerali

La donna è stata accompagnata da Alla Abrossimova, madre della vedova di Aleksej