Arrestato l’ex presidente del Barcellona Josep Maria Bartomeu

barcellona

I Mossos d’Esquadra, corpo di Polizia locale catalano, hanno arrestato questa mattina Josep Maria Bartomeu, ex presidente del Barcellona, per lo scandalo “Barcagate”. Insieme all’ex presidente sono stati arrestati anche tre dei suoi principali collaboratori: Jaume Masferrer e Oscar Grau, amministratore delegato del club e Román Gómez Ponti, capo dei servizi legali.

L’inchiesta, nell’ambito della quale questa mattina i Mossos hanno effettuato un’ispezione presso la sede della società allo stadio Camp Nou, si concentra sull’assunzione da parte del consiglio di amministrazione di Bartomeu di un conglomerato di aziende che aveva condotto campagne diffamatorie contro gli oppositori del precedente consiglio ed alcuni tra i più importanti calciatori del club stesso, tra i quali Lionel Messi e Gerard Piquet. Gli inquirenti stanno verificando che il Barcellona abbia pagato un sovrapprezzo per mettere in moto questa “macchina del fango”.

L’obiettivo sarebbe stato quello di creare opinioni favorevoli nelle reti sociali per proteggere l’immagine del presidente Bartomeu e allo stesso tempo attaccare le persone di diverse aree dell’ambiente “azulgrana”. Bartomeu, che si è poi dimesso insieme ad altri membri del consiglio di amministrazione, ha sempre negato qualsiasi coinvolgimento in questo schema di discredito.

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram