Banner Leonardo

Algeria, l’ambasciatore Touahria a Nova: “Siamo la porta dell’Europa verso l’Africa”

Roma
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Le relazioni consolidate e diversificate tra Algeria e Italia possano fare del Paese nordafricano una “porta” per l’Europa verso i mercati africani e le vaste potenzialità in tutti i settori, in un’ottica di costruzione di partenariati equi e reciprocamente vantaggiosi. È quanto dichiarato oggi ad “Agenzia Nova” dall’ambasciatore d’Algeria in Italia, Abdelkrim Touahria, commentando la ricerca internazionale condotta dall’Istituto Piepoli per la Camera di commercio di Roma in merito alla centralità dell’Italia e della sua capitale nel Mar Mediterraneo, presentata oggi al Festival del Mare. Secondo quanto emerge dall’indagine condotta in sei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo – Italia, Francia, Grecia, Algeria, Marocco e Tunisia -, l’87 per cento degli italiani ritiene che Roma e l’Italia si trovino in una posizione geografica strategica. In generale, invece, tra i cittadini dei Paesi intervistati l’85,6 per cento ritiene strategica la posizione dell’Italia e della sua capitale nel Mediterraneo. Prima classificata la Tunisia, che ha una posizione strategica secondo il 91 per cento degli interrogati. Sul podio anche l’Algeria (89 per cento). Seguono Marocco (85 per cento), Grecia (83 per cento) e Francia (79 per cento).


L’Italia ha svolto “un ruolo centrale nella costruzione dell’Europa e nel tempo si è affermata come attore europeo di primo piano e interlocutore affidabile per l’Africa all’interno dell’Ue, sfruttando la sua posizione geografica strategica e gli ottimi legami con ciascuno dei Paesi africani, in particolare mediterranei”, ha affermato il diplomatico algerino parlando a “Nova”, sottolineando: “Questo ruolo è stato recentemente cristallizzato dal lancio del Processo di Roma e presto da quello del Piano Mattei, per citare solo due esempi dell’impegno italiano per la stabilità e lo sviluppo dell’Africa”. Secondo l’ambasciatore Touahria, “questa posizione si riflette in modo esemplare nelle solide relazioni tra Algeri e Roma”, tra cui, negli ultimi anni, “è stato costruito un vero e proprio ponte di prosperità condivisa, non solo in campo energetico e industriale, ma anche attraverso il rafforzamento dei legami culturali, scientifici, tecnici e umani”. Il diplomatico algerino ha inoltre evidenziato che “le due nazioni condividono una visione comune su molte questioni internazionali e regionali” e si adoperano affinché il Mediterraneo sia “uno dei poli della costruzione e della riconfigurazione del mondo di domani, un mondo che vogliamo più giusto, più stabile e più prospero”.

L’ambasciatore Touahria ha poi continuato: “Sin dalla sua indipendenza, nel 1962, la politica interna ed estera dell’Algeria e le sue scelte strategiche sono state in gran parte modellate dalla sua appartenenza all’area mediterranea, dalla sua profondità strategica in Africa e dalla sua costante ricerca di costruire relazioni di buon vicinato, cooperazione e partenariato con tutti i Paesi della sua regione, con l’obiettivo finale di porre le basi per uno sviluppo comune, una pace duratura e una prosperità condivisa”. A suo avviso, “è in questa prospettiva” che il Paese nordafricano ha svolto “un ruolo fondamentale nella costruzione di un’Africa libera, dotata di risorse proprie e di istituzioni continentali funzionali ed efficaci”. Si tratta di un ruolo che l’Algeria “svolge ancora oggi attraverso il suo attivismo per la risoluzione pacifica delle numerose crisi e conflitti che il continente sta vivendo e che non si limita alla sfera politica e della sicurezza, ma si estende alla sfera economica, commerciale, culturale e umana”, ha dichiarato l’ambasciatore. L’impegno “multidimensionale” dell’Algeria si riflette, secondo Touahria, in progetti come: la strada trans-sahariana che collega Algeri a Lagos; il gasdotto trans-sahariano Algeria-Niger-Nigeria; e l’organizzazione della prima e della seconda Conferenza delle start-up africane ad Algeri. Il Paese nordafricano “crede fermamente nel legame tra sviluppo economico e pace sostenibile e investe sempre di più in progetti che creano ricchezza e hanno una dimensione africana”, ha concluso l’ambasciatore.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

ballottaggi - elezioni amministrative

Sardegna 2024: affluenza in crescita rispetto al 2019, lo spoglio domattina dalle 7

Quasi un milione e mezzo i sardi chiamati al voto. Per il campo largo di centrosinistra c'è Alessandra Todde, Paolo Truzzu per la coalizione di centrodestra, Renato Soru per la Coalizione sarda e Lucia Chessa per la lista Sardigna R-esiste

Brasile: oggi la manifestazione a sostegno di Bolsonaro a San Paolo, piene le strade della città – video

L'evento è organizzato all'indomani dell'apertura delle indagini sul presunto colpo di Stato del 2022 con cui Bolsonaro e altri funzionari a lui vicini avrebbero cercato di negare l'esito delle elezioni presidenziali vinte da Luiz Inacio Lula da Silva
ucraina

Zelensky: “Meloni ci sostiene ma in Italia molti favorevoli a Putin”

Il capo dello Stato si è detto felice dell'accordo siglato ieri tra Ucraina e Italia in materia di sicurezza. In merito alle persone che sostengono invece il Cremlino, Zelensky ha invitato le autorità italiane a "cancellare" i loro visti

Francia-Italia: fonti Eliseo, Macron si era reso “interamente disponibile” per il summit del G7

Da Parigi era emersa massima disponibilità per partecipare ala vertice nelle giornate di giovedì e venerdì, mentre per sabato il presidente francese era impegnato al Salone dell'Agricoltura, un appuntamento molto importante viste le proteste degli operatori del settore

Ucraina: il vicepremier denuncia la distruzione di 160 tonnellate di grano in una stazione ferroviaria in Polonia

Il grano era in transito verso il porto di Danzica e poi verso altri Paesi", ha spiegato Kubrakov, secondo cui si tratta del "quarto caso di vandalismo nelle stazioni ferroviarie polacche"

Altre notizie

Burkina Faso: attentato in una chiesa cattolica, almeno 15 morti

Dal 2015 il Paese è teatro di attacchi regolari da parte di gruppi jihadisti affiliati ad Al Qaeda e allo Stato islamico, attivi in ​​diverse regioni e causando notevole instabilità

Libia: il premier Dabaiba approva l’aumento degli stipendi delle guardie petrolifere dopo la chiusura del gas

La notizia arriva dopo che oggi le Guardie hanno chiuso alcune valvole del gas e del petrolio nell'area di Zawiya, a sud-ovest di Tripoli, nonché il cancello del complesso petrolifero e del gas di Mellitah, situato sulla costa della Libia occidentale

Gaza, Usa: “A Parigi raggiunto un accordo di massima per il cessate il fuoco e il rilascio degli ostaggi”

Il consigliere per la Sicurezza nazionale, Jake Sullivan."Siamo ancora nella fase di negoziazione per definire i dettagli. Ci dovranno essere discussioni indirette tra Qatar ed Egitto con Hamas perché alla fine dovranno accettare di rilasciare gli ostaggi"

Sardegna 2024: alle 12 affluenza al 18,4 per cento, in aumento rispetto al 2019

Quasi un milione e mezzo i sardi chiamati al voto. Per il campo largo di centrosinistra c'è Alessandra Todde, Paolo Truzzu per la coalizione di centrodestra, Renato Soru per la Coalizione sarda e Lucia Chessa per la lista Sardigna R-esiste
etiopia milizie oromia

Etiopia: quattro preti ortodossi uccisi dai ribelli oromo nel monastero di Zequala

Quello in Oromia è un conflitto di lunga data che da diversi anni vede contrapposti da una parte il Fronte di liberazione oromo (Olf) – di cui l’Ola costituisce il braccio armato – e il governo etiope dall’altra