Banner Leonardo

A Natale più corse dei bus a Roma, linee gratuite e buoni sconto per i taxi

I varchi Ztl rimarranno accesi più a lungo

Roma
,

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

Più corse di bus, tram e metropolitane, buoni sconto per i taxi ma un orario dei varchi della Zona a traffico limitato più esteso: insomma più mezzi pubblici e in affitto al centro ma meno auto. Oggi in Campidoglio, il sindaco di Roma Roberto Gualtieri e l’assessore ai Trasporti Eugenio Patané hanno presentato il piano straordinario per la mobilità nel periodo delle festività natalizie, da venerdì 8 dicembre a domenica 7 gennaio. Saranno moltiplicate le corse di bus e tram tra le 10:30 e le 20:30 nei sabati e nei giorni festivi, ci saranno tre giornate di gratuità su tutta la rete nei giorni: 8, 17 e 24 dicembre 2023. Fino alla Befana saranno attive le due linee speciali gratuite da Termini e da piazzale dei Partigiani verso il centro. Le due linee bus “Free 1” e “Free 2” consentiranno di raggiungere velocemente Largo Chigi e saranno operative tutti i giorni, da venerdì 8 dicembre a domenica 7 gennaio, dalle 9 alle 21, con frequenza ogni 10 minuti. Nel centro storico inoltre la linea elettrica 100 gratuita agevolerà gli spostamenti all’interno per tutto il periodo natalizio anche nei giorni festivi e A avrà una frequenza di circa 13 minuti. “È un piano importante per i trasporti e la mobilità che riprende e rafforza l’indirizzo già sperimentato l’anno scorso con una discreta efficacia” e con cui “si incoraggiano i romani ad andare a fare shopping e a godersi la bellezza del nostro centro storico”, ha detto il sindaco, Roberto Gualtieri. “I due pilastri del piano sono l’estensione della Ztl, tranne il 25 dicembre, e il forte potenziamento del trasporto pubblico con uno sforzo economico importante di 2 milioni. Con queste due cose insieme non si disincentiva l’affluenza ma si incoraggiano i romani ad andare a fare shopping e a godersi la bellezza del nostro centro storico’’, ha concluso.


Da venerdì 8 dicembre la linea A della metropolitana di Roma riaprirà la sera dopo le 21 a termine della prima fase dei lavori di rinnovo dei binari nella tratta Anagnina-Ottaviano. La Metro A quindi ripristina il suo regolare servizio dalle 5:30 alle 23:30 dalla domenica al lunedì e dalle 5.30 fino alle 1:30 il venerdì e il sabato, grazie alla conclusione dei cantieri che nei mesi scorsi hanno garantito la sostituzione di 25 chilometri di binari che attendevano di essere cambiati dal 2009. In generale la linea verrà rafforzata con 48 corse in più. Un incremento della frequenza arriverà anche sulla linea della Metro C, garantendo un treno in più da metà giornata fino a fine servizio. Cambiano alcuni orari nei giorni festivi e prefestivi per il trasporto pubblico locale a Roma nel periodo natalizio. Il 24 dicembre: le linee del trasporto pubblico locale di superficie e le linee metropolitane saranno in servizio fino alle 21. Per le linee notturne di superficie il servizio si svolgerà regolarmente a eccezione di nMA, nMB, nMB1, nMC e nME che inizieranno alle 23:30. Il 25 dicembre: le linee del trasporto pubblico locale di superficie e le linee metropolitane saranno in servizio dalle 8:30 alle 13:00 e dalle 16:30 alle 21:00. Il 31 dicembre: per la notte di fine anno, l’esercizio delle linee metropolitane sarà esteso fino alle 2:30 del primo gennaio. A seguire saranno attivate le linee del servizio sostitutivo metroferro, che sarà attivo dalle 2:30 alle 8 circa del primo gennaio. Le linee di superficie saranno attive fino alle 21 con l’estensione fino alle 2:30 del primo gennaio per 11 linee che collegano alle metropolitane e poi i bus notturni nMA, nMB, nMB1, nMC, nME. Dalle 8 del primo gennaio il servizio sarà regolare su tutta la rete bus, tram e metropolitane.

Sarà esteso però l’orario della Ztl. Si rafforzano infatti le accensioni dei varchi con il divieto di accesso dalle 6:30 alle 20, da lunedì a domenica, a eccezione del 25 dicembre, al fine di limitare l’accessibilità al trasporto privato e favorire lo scambio tra mezzo privato e trasporto pubblico. I vigili urbani, in collaborazione con gli ausiliari del traffico di Atac, intensificheranno l’azione di monitoraggio e controllo dei flussi di traffico e degli stalli di sosta per garantire la piena efficienza del trasporto pubblico. Da venerdì 8 dicembre e fino al 31 dicembre, inoltre, tutti i maggiorenni potranno usufruire dei buoni viaggio per taxi e noleggio con conducente. È previsto uno sconto del 50 per cento sul costo di ogni singola corsa taxi o ncc (sconto massimo di 20 euro a viaggio, per un massimo di 2 corse giornaliere e 400 euro mensili), e uno sconto del 100 per cento per le persone con disabilità (sconto massimo di 40 euro a viaggio, per un massimo di 2 corse giornaliere e 400 euro mensili). “Speriamo quest’anno di avere almeno mille adesioni in più da parte degli autisti, per arrivare a 3 mila”, ha spiegato l’assessore Patanè. “Attraverso le centrali taxi, si può prenotare una vettura che ha aderito, nei posteggi si può chiedere lo stesso anche saltando le corse già in fila”, ha concluso l’assessore. Inoltre “partirà la sperimentazione del servizio taxi dedicato ai diabili, per un mese ci saranno delle vetture dedicate in modo esclusivo a questo servizio previa chiamata, dal lunedì al venerdì, dalle 16 a mezzanotte e sabato e festivi dalle 8 a mezzanotte”, ha chiarito il presidente della commissione Mobilità di Roma, Giovanni Zannola del Pd. Accanto a questo, durante il periodo natalizio gli operatori della “sharing mobility” potenzieranno la loro offerta con iniziative promozionali tese ad incentivare l’uso di mezzi in affitto. Per il car sharing sono previste promozioni sui lunghi noleggi e bonus per i nuovi clienti pari a 20 euro sui futuri noleggi per chi attiva un contratto individuale o familiare nel periodo tra l’8 dicembre e il 7 gennaio.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

Stellantis

Torino: ad aprile sciopero dei sindacati per chiedere il rilancio della produttività di Stellantis

Le organizzazioni sindacali chiedono un secondo modello di massa per rilanciare l'impianto di Mirafiori e allo stesso tempo l'arrivo di un secondo produttore automotive
lavrov

Lavrov: “La dichiarazione di Macron sull’invio di truppe in Ucraina? Un fatto serio”

Il ministro degli Esteri russo sottolinea: "Non ci aspettiamo cambiamenti dopo le presidenziali negli Stati Uniti"

Strage di Erba: rinviata al 16 aprile la nuova udienza con l’intervento della difesa

Più tempo per leggere le memorie depositate e il non dover discutere oggi nel merito dell'istanza: queste le richieste dell'avvocato dei coniugi Romano

Erogazione del credito e sicurezza sul lavoro: Cgil e Uil firmano un accordo con la Banca del Fucino

La Banca del Fucino si impegna a concedere credito solo a imprese edili che rispettino la normativa in materia di sicurezza sul lavoro e delle norme di salute e sicurezza nei cantieri e che applichino il contratto nazionale edili

Etiopia: quasi un milione di bambini soffrirà di malnutrizione acuta

A complicare ulteriormente la situazione, in tutta la nazione è in corso un'emergenza sanitaria con focolai di colera, morbillo, dengue e malaria

Altre notizie

Valditara: “Sugli studenti stranieri le mie proposte vanno verso la vera integrazione”

"Voglio salvaguardare tempi e qualità di apprendimento di tutti gli studenti, senza nessuna ghettizzazione"

Spagna: il procedimento per terrorismo contro Puigdemont è un altro ostacolo per il governo Sanchez

Sono a rischio le già complesse trattative dell'esecutivo con Uniti per la Catalogna per raggiungere un accordo sulla legge di amnistia

Musk denuncia l’Ad di OpenAI: “Dà priorità ai profitti e non ai benefici per l’umanità”

Lo scontro vede ora Musk, secondo uomo più ricco del mondo, contro l'azienda di maggior valore al mondo, Microsoft

La viceministra norvegese Varteressian: “Non solo energia, uniamo le nostre industrie anche in altri rami”

La Norvegia non fa parte dell’Ue “ma siamo i non membri più vicini. Siamo un vero partner”

Pil, Istat: nel 2023 crescita dello 0,9 per cento, +4 per cento nel 2022

"La crescita - si legge nella nota dell'Istituto - è stata principalmente stimolata dalla domanda nazionale al netto delle scorte, con un contributo di pari entità di consumi e investimenti"