Banner Leonardo

A gennaio l’industria italiana cresce dell’1% superando la media europea

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

A gennaio 2021 la produzione industriale in Italia è aumentata dell’uno per cento rispetto a dicembre dello scorso anno. Secondo i dati pubblicato oggi dall’Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione europea, il dato di gennaio positivo segue quello di dicembre in cui la produzione industriale cresceva dello 0,2 per cento. Il dato di gennaio è in ogni caso in calo del 2,4 per cento rispetto ad un anno fa mentre quello di dicembre dell’1,6 per cento. In generale la produzione produzione industriale è aumentata a gennaio 2021 dello 0,8 per cento nell’area dell’euro e dello 0,7 per cento in quella Ue, rispetto a dicembre 2020. L’industria quindi rimane tra i comparti più in salute rispetto ad altri come quello dei servizi, ristorazione o del turismo, tra i più colpiti dall’impatto della pandemia da Covid-19.


A dicembre dello scorso anno, la produzione industriale è diminuita dello 0,1 per cento nell’area dell’euro ed è rimasta stabile nell’Unione. A gennaio di quest’anno rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, la produzione industriale è aumentata dello 0,1 per cento nell’area dell’euro e del 0,3 per cento nell’Ue. Nell’area dell’euro a gennaio 2021, rispetto a dicembre 2020, la produzione di beni di consumo durevoli è aumentata dello 0,8 per cento, beni di consumo non durevoli dello 0,6 per cento, energia e beni strumentali dello 0,4 per cento e beni intermedi dello 0,3 per cento. Nell’Ue, la produzione di beni di consumo non durevoli è aumentata dello 0,8 per cento, l’energia e i beni strumentali dello 0,6 per cento e beni di consumo intermedi e durevoli dello 0,4 per cento.

Tra gli Stati membri, gli aumenti maggiori sono stati registrati in Lussemburgo (+3,8 per cento), Grecia e Francia (entrambe +3,4 per cento) e Belgio (+3,1 per cento). Le maggiori diminuzioni sono state osservate in Estonia e Lettonia (entrambe -1,5 per cento), Portogallo (-1,3 per cento) e Spagna (-0,7 per cento). Nell’area dell’euro a gennaio 2021, rispetto a gennaio 2020, la produzione di beni intermedi è aumentata dell’1,8 per cento, per i beni di consumo durevoli dell’1,6 per cento, per i beni strumentali dello 0,9 per cento ed energia dello 0,4 per cento, mentre la produzione di non durevoli i beni di consumo sono diminuiti del 3,9 per cento. Nell’Ue, la produzione di beni di consumo durevoli è aumentata del 3 per cento, i beni intermedi del 2,2 per cento e i beni capitali del 0,9 per cento, mentre la produzione di energia è diminuita dello 0,5 per cento e i beni di consumo non durevoli del 3,2 per cento. Tra gli Stati membri per i quali sono disponibili dati, gli aumenti maggiori sono stati registrati in Irlanda (+ 27,5 per cento) Lituania (+ 11,8 per cento) e Polonia (+5,6 per cento). Le maggiori diminuzioni sono state osservate in Portogallo (-6,5 per cento), Malta (-6,2 per cento) e Slovacchia (-4 per cento).

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram

© Agenzia Nova - Riproduzione riservata

ARTICOLI CORRELATI

Ultime notizie

detenuti

Haiti: gruppi armati assaltano il carcere della capitale

Nel quadro di una situazione fortemente confusa, il quotidiano regionale “El Colombiano” ha pubblicato un audio con la richiesta di aiuto dei militari in servizio nel carcere

Ciad: la morte dell’oppositore Dillo non convince, Ue e ong chiedono una indagine

Nel Paese la situazione rimane di forte tensione dopo le violenze scoppiate nei giorni scorsi nella capitale

Scossa di magnitudo 3.4 ai Campi Flegrei, paura ma nessun danno

Il terremoto è stato registrato questa mattina poco dopo le 10

Pakistan: Shehbaz Sharif eletto primo ministro, è il suo secondo mandato

La Lega musulmana di Nawaz Sharif, pur non ottenendo la maggioranza, è risultata il primo partito

Svizzera: 50enne ebreo ortodosso accoltellato a Zurigo, fermato un 15enne

L’uomo, secondo quanto riferito dalle autorità, è stato ricoverato d’urgenza

Altre notizie

Primarie Usa: Trump vince in Michigan, Missouri e Idaho

Le vittorie, sottolinea la stampa statunitense, aprono la strada all’ex presidente in vista del “Super Tuesday” della prossima settimana

Gaza: in Egitto nuovi colloqui per la tregua e la liberazione di ostaggi, assente la delegazione di Israele

Lo ha confermato al quotidiano “Times of Israel” un funzionario dello Stato ebraico

Crosetto: “Hamas va sradicato ma il popolo palestinese va protetto”

Sul Mar Rosso: "L’Italia non è li per fare azioni di guerra, ma per difendere le sue navi"
putin malore arresto cardiaco

L’85 per cento dei russi pensa che Putin abbia un piano chiaro per lo sviluppo del Paese

Un intervistato su dieci pensa che "non ci siano strategie”