CORONAVIRUS
 
Coronavirus: Masiello (Coldiretti), stop a cooperative familiari con pochi soci
 
 
Napoli, 26 mar 16:14 - (Agenzia Nova) - “Nel pieno dell’emergenza c’è ancora chi gioca al ribasso sulle organizzazioni dei produttori per difendere strutture sostanzialmente familiari, che poco hanno a che fare con lo spirito cooperativistico. Nella tempesta economica di questi giorni emerge in tutta la sua debolezza l’approccio del piccolo cabotaggio". Lo ha detto in una nota Gennarino Masiello, vicepresidente nazionale di Coldiretti che ha aggiunto: "In Campania ci sono 30 organizzazioni di produttori ortofrutticoli, su un totale nazionale di 300. Ma mentre la media nazionale dei soci è mille, in Campania è 160. Sono troppe le Op che evidentemente abbassano la media, stando sulla soglia minima richiesta". Quindi ha proseguito: "Un sistema di questo tipo non è più sostenibile, soprattutto oggi. Sugli scaffali dei supermercati i prodotti stranieri, dalle fragole alle arance dalle mele alle verdure, sono tantissimi. Ed è paradossale che i nostri agricoltori siano costretti a buttare via frutti invenduti perché non riescono a farli arrivare alla grande distribuzione". Masiello ha concluso: "Questa crisi epocale ci deve far capire che solo l’aggregazione e la filiera possono creare valore aggiunto e dare forza all’agricoltura. Pertanto chiediamo alla Regione Campania di combattere al nostro fianco in questa direzione, innalzando il numero minimo dei soci per costituire una Op e sostenendo il consumo di prodotti agroalimentari italiani”.
(Ren)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..