CORONAVIRUS
Mostra l'articolo per intero...
 
Coronavirus: Piemonte, accordo con sindacati per Cid a 166 mila lavoratori
 
 
Torino, 26 mar 17:46 - (Agenzia Nova) - E' stato firmato l’accordo tra Regione Piemonte e Cgil-Cisl e Uil sulla Cassa integrazione in deroga per garantire a tutti i lavoratori una copertura economica nella situazione di emergenza di queste settimane. Al momento il provvedimento coinvolge 166mila lavoratori. Lo rende noto la Cisl Piemonte. L’accordo garantisce di accedere alla Cassa a tutti i datori di lavoro e ai loro dipendenti, per i quali non sono disponibili gli ammortizzatori sociali ordinari (o che li abbiano già esauriti). A tal fine sono stati compresi e tutelati anche i lavoratori intermittenti, i lavoratori somministrati, tutti gli apprendisti, i lavoratori agricoli ed anche tutti i lavoratori degli appalti anche in caso di subentro dopo il 23 febbraio di altra impresa. Per i lavoratori non ancora coperti la Regione Piemonte e tutte le parti sociali, come già fatto nei giorni scorsi da Cgil, Cisl e Uil, chiederanno al Governo di modificare la norma del D.L. n.18 del 17 marzo 2020, al fine di coprire tutti i lavoratori domestici (colf, badanti, ecc.) e tutti i lavoratori assunti dopo il 23 febbraio 2020 ed attualmente senza lavoro, che ad oggi sono ancora esclusi dai provvedimenti. L’accordo garantisce tempi certi e procedure sindacali corrette per l’accettazione delle domande che sopra i 5 dipendenti prevedono l’obbligo dell’accordo sindacale e che dovranno essere indirizzate alla Regione Piemonte. (segue) (Rpi)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..