WHIRLPOOL
 
Whirlpool: Palmeri, governo deve trovare soluzioni
 
 
Napoli, 14 feb 09:20 - (Agenzia Nova) - Stamattina a “Barba e capelli”, trasmissione di Corrado Gabriele in onda su Radio Crc, è intervenuta Sonia Palmeri, assessore al lavoro della Regione Campania, la quale ha dichiarato: "Abbiamo invitato qui a Napoli l'azienda Whirlpool la scorsa settimana, proprio per cercare di far di tutto per venire in contro alle loro difficoltà. Sono stati messi in campo 20 milioni di euro, come sussidio e aiuto economico, proprio per agevolare l'azienda. Immaginavo un minimo di aspettativa, per poi sentirmi invece dire che la visita è stata solo una visita di cortesia e non ci sono margini di trattativa. Le abbiamo provate tutte cercando di mettere in campo ogni tipo di opportunità. Non sanno ancora dove verrà prodotta questa nuova linea. Vogliono andar via, ma non hanno ancora chiaro il loro progetto di investimento”. “È anomala – ha proseguito Palmeri - questa concatenazione di grosse multinazionali, a cui il governo sembra non riuscire a mettere uno stop, un tampone, e a trovare, cioè, un'alternativa. Il Ministero dell'Economia potrebbe e dovrebbe trovare delle soluzioni, cercando di valorizzare queste attività. Non credo che siamo destinati a diventare il deserto d'Europa, ma devono essere segnate delle direttive certe. Non si può venire in Campania per fare delle scorribande. Ho tanti difetti, ma una cosa è certa, non lascio solo nessun tavolo. Gli obiettivi della Regione Campania e dei sindacati sono i medesimi. La Regione ha fatto tutto ciò che era possibile e mai ci saremmo aspettati un no assoluto. Ho visitato il sito, è un sito importante, con un futuro, però è chiaro che purtroppo non possiamo sostituirci all’azienda”. “Noi – ha concluso l’assessore campano - continueremo, non ci fermeremo. Nell'ipotesi di accordo del 25 ottobre, c'era scritto che le produzioni sarebbero state portate a Napoli. Adesso non solo non verranno più a Napoli, ma non si sa dove andranno. Era proprio un altro accordo. Bisogna incidere con delle sanzioni reali, che facciano comprendere all'imprenditore che ci sono delle responsabilità che non possono essere ignorate". (Ren)
TUTTE LE NOTIZIE SU..