PIEMONTE
Mostra l'articolo per intero...
 
Piemonte: diritti dei migranti nei Cpr, presentato rapporto del garante nazionale
 
 
Torino, 11 lug 09:07 - (Agenzia Nova) - Il diritto alla salute, al riconoscimento - quando ce ne siano le condizioni - di un permesso di soggiorno per motivi umanitari e, più in generale, a un trattamento che contemperi le esigenze di sicurezza con il rispetto dei diritti soggettivi della persona. Sono questi i punti principali su cui fa leva - anche in riferimento alle condizioni di vita all'interno del Centro di permanenza per il rimpatrio di Torino, il più grande dei sei presenti in Italia - il Rapporto "Norme e normalità - Standard per la privazione della libertà delle persone migranti", presentato ieri a Palazzo Lascaris, sede del Consiglio regionale del Piemonte. "Il volume - ha spiegato il garante regionale delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale Bruno Mellano, promotore dell'iniziativa - raccoglie gli standard e le raccomandazioni che nel triennio 2016-2018 il Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale ha indirizzato al Ministero dell'Interno a seguito delle visite nei Centri di permanenza per il rimpatrio, negli hotspot e in occasione dei voli di rimpatrio, tenendo anche conto delle segnalazioni giunte dai garanti regionali e comunali sul tema delicatissimo del diritto degli immigrati". (segue) (Rpi)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..