TRASPORTI
Mostra l'articolo per intero...
 
Trasporti: La Mura (M5s), ieri il giorno nero dell’Ente autonomo Volturno
 
 
Napoli, 12 lug 14:15 - (Agenzia Nova) - "Ieri è stato il giorno ‘nero’ dell'Eav – ha dichiarato Virginia La Mura, senatrice del Movimento 5 stelle - Il presidente De Gregorio ha disertato la convocazione della commissione Trasparenza, organo di governo della Regione Campania con funzioni di controllo, perché secondo lui le domande che gli sarebbero state poste non erano pertinenti, come dichiarato dalla presidente di commissione Valeria Ciarambino: ‘convocato in audizione per fare un punto sullo stato disastroso dei trasporti regionali su ferro, il presidente nonché direttore generale di Eav, Umberto De Gregorio ha preferito deragliare, snobbando la Commissione Trasparenza e sostenendo di preferire la commissione Trasporti’". “De Gregorio – ha proseguito - che ricopre la carica di presidente Eav, quindi un ruolo di garanzia, e di direttore generale, quindi anche capo azienda, ritiene di decidere chi sia deputato al controllo dell'operato di Eav e quali domande possono essere fatte, altrimenti diserta l'audizione. Questo è inaccettabile, per un soggetto sottoposto al cosiddetto ‘controllo analogo’, equivalente a quello della pubblica amministrazione, e forse contrario anche al Codice etico di Eav srl”. “Il M5s vuole sapere perché l'azienda non riesce ad esprimere qualità nei servizi che eroga, perché le stazioni non sono sicure e perché i treni non passano, e anche perché non riesce ad attuare i programmi, già finanziati, di messa in sicurezza e ammodernamento che per esempio le avrebbero consentito di rispettare gli standard di sicurezza imposti dall'Ansf – ha puntualizzato La Mura - Quest'ultimo argomento è stato oggetto anche di interrogazione dei senatori 5 stelle campani Agostino Santillo, Virginia La Mura e altri, al ministro Toninelli che ha dichiarato ieri in Senato: ‘siamo disposti a dare una mano dove il Presidente De luca ha fallito, rilevando l'infrastruttura e applicando quel sistema di controllo marcia treno che significa non solo maggiore sicurezza per i passeggeri ma maggiore velocità dei treni, cioè più treni per i 100mila passeggeri giorno’". (segue) (Ren)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..