BANCHE
 
Banche: domani assemblea Bcc di Napoli alla Camera di Commercio
 
 
Napoli, 17 mag 10:05 - (Agenzia Nova) - Il presidente della Banca di credito cooperativo di Napoli, Amedeo Manzo, domani alle ore 10 illustrerà, presso la sala delle Grida della Camera di Commercio di Napoli, all'assemblea dei soci il bilancio 2018 che si chiuderà in utile per il decimo anno consecutivo. Saranno presenti all'assemblea le autorità civili, religiose e militari cittadine. Presenti tra gli altri il cardinale Crescenzio Sepe, il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, il procuratore generale della Repubblica a Napoli, Luigi Riello, il questore di Napoli, Antonio De Iesu, il presidente della commissione Finanza della Camera dei deputati, Carla Ruocco, il comandante interregionale dei carabinieri, generale Vittorio Tomasone e il rettore dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, Gaetano Manfredi. "L'intento del Consiglio di amministrazione della Bcc di Napoli, forte anche dell'adesione al Gruppo bancario cooperativo Iccrea, quarto gruppo bancario italiano e primo a capitale interamente italiano, è quello di continuare a declinare un modello di sana e prudente gestione che mettendo al centro del processo economico la persona e non solo il rating, ne esalta le peculiarità e l'inventiva". Lo ha dichiarato il presidente della Bcc di Napoli, Amedeo Manzo. "Riuscendo - ha proseguito Manzo - così a ingenerare un circolo virtuoso che investe nel proprio territorio ciò che nel proprio territorio raccoglie. Apriremo nuove filiali prima in città e poi nel resto del territorio di appartenenza della Bcc di Napoli, filiali 'umanamente digitali', dove le più evolute tecnologie saranno uno strumento a servizio delle persone, senza mai sostituirle".

"Un'attenzione particolare andrà poi - ha sottolineato Manzo - come sempre, ai giovani che se guidati e sostenuti finanziariamente, attraverso il mondo delle start up possono a pieno titolo entrare a far parte del tessuto economico cittadino, non assoggettandosi alla necessità di espatriare all'estero per trovare sbocchi lavorativi. Le nostre sono radici salde, non a caso il Gruppo bancario cooperativo Iccrea è definito la prima banca locale del Paese che, per statuto, e quindi per scelta, ci impone di investire una parte degli utili conseguiti nel miglioramento del territorio. Attività questa, che svolgiamo da sempre con orgoglio, certi che le centinaia di opere di solidarietà, il sostegno alle associazioni, gli interventi nelle scuole e nelle parrocchie, hanno contribuito in questi dieci anni, ad alimentare quel sentimento di speranza, di rivalsa e di appartenenza che farà di Napoli la capitale economica del Mezzogiorno d'Italia". (Ren)
ARTICOLI CORRELATI
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..