CAMPANIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Campania: Coldiretti, accordo con Canada spinge omologazione sapori e abbassa qualità (2)
Napoli, 02 mar 15:07 - (Agenzia Nova) - "Per valorizzare la distintività delle produzioni della regione – ha annunciato Aprol – sarà presto disponibile una nuova bottiglia con il marchio dell'associazione dei produttori olivicoli della Campania. Un'iniziativa che servirà a contrastare il fenomeno della concorrenza sleale, che spesso spaccia per extravergine prodotti di qualità inferiore e di provenienza incerta. L'obiettivo è anche costruire un packaging che trasmetta valori e contenuti ai consumatori". Secondo lo studio di Unaprol, nel mondo l'86% dei consumatori sa cos'è l'olio extravergine di oliva e una media del 72% sa che l'Italia è uno dei paesi produttori. Inoltre, nella misurazione della notorietà tra i paesi produttori di olio di oliva, l'Italia è prima in classifica nel mercato globale. "L'accordo CETA però - ha dichiarato Granieri - mischia le carte e crea confusione tra i consumatori perché avranno più difficoltà a distinguere prodotti originali da quelli con nomi simili agli originali e di fantasia che evochino anche una certa italianità. Questo non è corretto perché non si può sostenere la globalizzazione a spese dell'olivicoltura italiana che è basata sul concetto di biodiversità e di glocalizzazione dei territori di produzione".
ARTICOLI CORRELATI