CAMPANIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Campania: intesa tra Consiglio regionale e Università Parthenope su Beni confiscati (2)
 
 
Napoli, 01 ott 14:42 - (Agenzia Nova) - "La Campania ha già deciso, di fatto, di essere protagonista nel dibattito nazionale. Qui a Napoli – ha ricordato Mocerino - abbiamo promosso una riunione del 'Coordinamento commissioni ed osservatori sul contrasto della criminalità organizzata e la promozione della legalità delle Regioni e delle Province Autonome'. In quella occasione era emersa una necessità. Ogni Regione ha una sua diversa normativa sul tema. Abbiamo proposto, e agiremo in questa direzione, di armonizzare i testi delle singole Regioni. La Campania sarà, dunque, capofila di questo processo". Il presidente Rosa D'Amelio ha rivendicato la centralità della Campania: "Siamo protagonisti in questo dibattito. Su questa tema c'è una sensibilità che va oltre le appartenenze politiche". Per il rettore Alberto Carotenuto il lavoro sarà strategico: "Non sono mai molto propenso alla firma di protocolli perché spesso non hanno futuro. Invece questo accordo ha attuazione immediata con i primi studenti che, fin da subito, inizieranno il loro percorso in Consiglio. Gli obiettivi che ci siamo prefissati sono ambiziosi, sono sicuro che questo è solo il primo passo di una proficua e duratura collaborazione". Il direttore del dipartimento di Giurisprudenza Marco Esposito ha aggiunto: "Università Parthenope e Consiglio Regionale lanciano un segnale verso una modalità virtuosa di collaborazione tra Istituzioni apparentemente così lontane per missione. Si parla tanto di divario nord-sud ma la capacità di rinascita del meridione non prescinde dalla collaborazione leale tra le Istituzioni. É un passo concreto di ingegneria sociale". La professoressa Pansini, che seguirà gli studenti, ha concluso: "Il master, realizzato in collaborazione con la fondazione ymca e l'agenzia dei beni confiscati e sequestrati, non forma solo amministratori giudiziari ma anche professionisti che lavorano per dare un futuro concreto al bene confiscato nel contesto della legalità, siamo tutti entusiasti del progetto, a partire dai nostri studenti". (Ren)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..