AFRICA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Africa: Oms-Unicef-Gavi, giunte in Camerun 330 mila dosi del primo vaccino contro la malaria (2)

Roma, 22 nov 2023 14:11 - (Agenzia Nova) - Per introdurre qualsiasi nuovo vaccino nei programmi di vaccinazione essenziali sono necessari preparativi completi, come la formazione degli operatori sanitari, l'investimento in infrastrutture, la capacità tecnica, lo stoccaggio del vaccino, il coinvolgimento e la domanda della comunità, la programmazione e l'integrazione dell'introduzione del vaccino insieme alla fornitura di altri vaccini e interventi sanitari. La distribuzione del vaccino contro la malaria presenta l'ulteriore sfida di un calendario di quattro dosi che richiede un'attenta pianificazione per una distribuzione efficace. Dal 2019, Ghana, Kenya e Malawi hanno somministrato il vaccino con un calendario di quattro dosi a partire da circa cinque mesi di età in distretti selezionati come parte del programma pilota, noto come Malaria Vaccine Implementation Programme (Mvip). Oltre 2 milioni di bambini sono stati raggiunti dal vaccino contro la malaria nei tre Paesi africani attraverso il Mvip, con un notevole calo del 13 per cento della mortalità per tutte le cause nei bambini di età idonea a ricevere il vaccino e una sostanziale riduzione delle malattie gravi da malaria e dei ricoveri ospedalieri. Altri risultati chiave del programma pilota mostrano che la somministrazione del vaccino è elevata, senza alcuna riduzione nell'uso di altre misure di prevenzione della malaria o nella somministrazione di altri vaccini. Il MVIP è coordinato dall'Oms in collaborazione con l'Unicef e altri partner e finanziato da Gavi, dal Fondo Globale e da Unitaid, con dosi donate da Gsk, il produttore del vaccino Rts,S. (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE