SPECIALE DIFESA

 
 

Speciale difesa: Netanyahu su offensiva Gaza, dovevamo reagire

Berlino, 29 nov 2023 13:15 - (Agenzia Nova) - Il primo ministro di Israele, Benjamin Netanyahu, ha motivato l'offensiva nella Striscia di Gaza affermando che lo Stato ebraico doveva reagire dopo essere stato attaccato dal movimento islamista palestinese Hamas. Intervistato dal quotidiano “Bild”, il leader del partito conservatore Likud ha affermato: “Cosa faresti se in un giorno in Germania venissero uccise 10 mila persone? Cosa farebbe la Germania se venissero presi mille ostaggi, compresi i bambini piccoli? Resterebbe a guardare e direbbe, be', non possiamo fare nulla perché i terroristi si nascondono nei quartieri civili?”. L'alternativa sarebbe agire “contro questi assassini, fare tutto il possibile per prenderli di mira e ridurre al minimo le vittime civili”. Per giustificare l'intervento delle Forze di difesa israeliane (Idf) a Gaza, Netanyahu ha fatto riferimento a “come altri hanno combattuto, non soltanto nella Seconda guerra mondiale, ma anche contro lo Stato islamico, in Iraq e in Afghanistan”. Pertanto, ha infine evidenziato il leader del Likud, “fare la lezione” a Israele su come conduce le operazioni nella Striscia di Gaza è “errato, falso, spesso ipocrita”. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE