BALCANI

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Balcani: dalla conferenza di Trieste un invito a un maggiore protagonismo dell'Italia nella regione (2)

Trieste, 24 gen 18:43 - (Agenzia Nova) - “Questa giornata non è ‘una tantum’ ma un tassello fondamentale per sviluppare una presenza articolata del nostro Paese in una regione a noi particolarmente cara. Se noi siamo presenti politicamente, con le nostre imprese e con le nostre forze militari di pace, non ci sono pericoli. Per questo Italia e Europa devono essere più presenti”, ha aggiunto Tajani, anticipando la volontà di organizzare nei prossimi mesi, a Roma, una riunione dei ministri degli Esteri di Bulgaria, Macedonia del Nord e Albania sul Corridoio paneuropeo. Intanto, il primo appuntamento è per il 21 marzo al business forum di Belgrado, a cui ne seguirà un secondo a Pristina. “Dobbiamo avere un dialogo forte con la Serbia perché vogliamo che guardi più all’Europa e meno all’Oriente, ma anche noi dobbiamo mostrare interesse per tutti questi Paesi. Continueremo a essere politicamente presenti nei Balcani e a lavorare per rafforzare il dialogo e la pace”. La giornata ha visto alternarsi sul palco diplomatici, esponenti del mondo dell’economia, delle banche e del sistema produttivo, per discutere dei rapporti tra l’Italia e i Balcani occidentali e delle prospettive di collaborazione e crescita economica. Gli ambasciatori d’Italia in Albania, Bosnia ed Eregovina, Kosovo, Macedonia del Nord, Montenegro e Serbia si sono confrontati sulle strategie di promozione del nostro Paese, per intercettare nuovi settori di collaborazione economica. Secondo l’ambasciatore d’Italia in Serbia, Luca Gori, “dobbiamo rinnovare la nostra presenza economica nel Paese, passando da settori tradizionali, come tessile e automotive, a nuovi settori, quali digitalizzazione e agricoltura”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE