ITALIA-RUSSIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Italia-Russia: ministro Manturov a “Nova”, solida partnership e importanti opportunità di cooperazione (5)

Roma, 06 dic 2021 12:15 - (Agenzia Nova) - Quel che è certo, ha aggiunto il ministro Manturov, è che “il mercato russo è aperto alle iniziative delle aziende italiane. La produzione di petrolio non fa eccezione. Inoltre, recentemente la stessa Rosneft al Forum economico orientale ha dichiarato di contare sulla cooperazione con fornitori e appaltatori italiani nel progetto ‘Vostok Oil’. Sosteniamo convintamente la tendenza globale verso una transizione verde e l'alta priorità data agli obiettivi climatici e ambientali. Tuttavia, gli idrocarburi costituiscono una quota troppo alta del mix energetico globale perché la loro graduale eliminazione sia un obiettivo facile”. Manturov ha ribadito la volontà russa di investire sulle fonti rinnovabili, indicando alcuni casi di successo. “Enel sta sviluppando attivamente la generazione eolica nelle regioni russe. Attualmente, la capacità complessiva degli impianti eolici costruiti e in costruzione è di oltre 350 MW. Spero che nel quadro del Consiglio intergovernativo, il ministro Di Maio ed io potremo individuare altri progetti promettenti in questo settore, per esempio sull'idrogeno”, ha detto il ministro. “La Russia ha un alto potenziale per produrre idrogeno da gas naturale e da carbone usando tecnologie di cattura e stoccaggio dell'anidride carbonica, ma anche con l'elettrolisi usando energia derivata da fonti rinnovabili e centrali nucleari. I progetti russi di produzione di idrogeno attualmente in fase di sviluppo riguardano tutti i tipi di risorse. Abbiamo sviluppato l'Atlante dei progetti di idrogeno e ammoniaca a bassa emissione di carbonio e senza carbonio, che comprende circa 40 progetti, di cui 30 sono progetti di idrogeno verde. Questo Atlante è un punto di riferimento per gli investitori e gli acquirenti di idrogeno e ammoniaca. Lo invieremo anche ai nostri colleghi italiani per un approfondimento. Crediamo che tali progetti, se attuati congiuntamente, possano contribuire alla decarbonizzazione delle economie e stiamo già lavorando attivamente alla cooperazione con altri paesi in questo settore. Proprio recentemente, ad Abu Dhabi, al margine di ADIPEC, abbiamo firmato un memorandum d'intesa tra la Russia e gli Emirati Arabi Uniti per rafforzare la cooperazione industriale nello sviluppo delle tecnologie dell'idrogeno. Per una pianificazione a lungo termine, separatamente sarebbe il caso di discutere di contratti per la fornitura di idrogeno e ammoniaca a basso e senza carbonio. Le aziende russe sono pronte per un dialogo mirato su questo tema”, ha affermato Manturov. “Accogliamo anche il desiderio dei nostri colleghi italiani di dislocare le attrezzature per l'energia a idrogeno in Russia. Entro la fine dell'anno, sarà approvata una lista aggiornata di tecnologie per le quali possono essere conclusi contratti speciali d'investimento, che includerà, tra l'altro, la tecnologia di produzione di pile a combustibile a idrogeno”, ha spiegato il ministro. (segue) (Res)

"Ritengo di interpretare il pensiero di tutta la Farnesina, le informazioni e gli approfondimenti di Nova rappresentano uno strumento importante per gli addetti ai lavori"

Luigi Di Maio
Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
18 ottobre 2021


ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE