AFGHANISTAN

 
 

Afghanistan: Onu condanna con forza prima esecuzione pubblica dopo presa potere talebani

New York, 07 dic 2022 23:18 - (Agenzia Nova) - La prima esecuzione pubblica in Afghanistan da quando i talebani hanno preso il potere ad agosto 2021 rappresenta uno sviluppo “profondamente inquietante”. Lo ha dichiarato il portavoce dell’Ufficio per i diritti umani delle Nazioni Unite (Ohchr), Jeremy Laurence. Il funzionario Onu ha ricordato che l’esecuzione è avvenuta alla presenza di residenti locali e di alcuni membri anziani dei talebani. Ricordando che le esecuzioni pubbliche costituiscono una forma di “trattamento o punizione crudele, inumano o degradante”, ha sottolineato che sono “di natura arbitraria e contrarie al diritto alla vita tutelato dal Patto internazionale sui diritti civili e politici, di cui l'Afghanistan fa parte”. Secondo le notizie, l'uomo messo a morte è stato accusato di omicidio nella provincia occidentale di Farah, dopo essere stato accusato di aver accoltellato a morte un’altra persona cinque anni fa. Secondo quanto riferito, un portavoce talebano ha affermato che l'esecuzione è stata eseguita dal padre della vittima. All’esecuzione erano presenti più di una decina di alti funzionari talebani. Nelle ultime settimane, la corte suprema del Paese ha annunciato il ritorno alle frustate pubbliche di uomini e donne, per reati come rapina e adulterio.
(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE