UE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Ue: Commissione rivede al rialzo crescita eurozona e Italia (3)

Bruxelles, 07 feb 2018 16:00 - (Agenzia Nova) - Nei primi tre trimestri del 2017, la produzione reale è cresciuta in media dello 0,4 per cento. Secondo la Commissione le condizioni economiche favorevoli proseguiranno nel 2018, prima che lo slancio rallenti in parallelo alla graduale riduzione delle politiche di stimolo (vale a dire il quantitative easing-Qe). Anche se la ripresa dell'Italia dovrebbe diventare maggiormente basata sulle risorse interne, secondo Bruxelles le sue prospettive di crescita rimangono moderate. Per la Commissione europea c'è però la possibilità che la crescita possa rafforzarsi più del previsto a breve termine. La Commissione osserva che, nel 2017, la domanda interna è rimasta il principale motore della crescita, con i consumi domestici che sono stati sostenuti dall'aumento dell'occupazione e della fiducia dei consumatori. La crescita degli investimenti è stata sostenuta da condizioni di finanziamento favorevoli e da detrazioni fiscali, ed è andata di pari passo a una marcato aumento dell'export di beni e servizi. Anche nel 2018 i consumi privati dovrebbero sostenere una crescita moderata, sostenuta da aumenti salariali nel pubblico e nel privato, e dalla crescita dell'occupazione. La Commissione prevede un'inflazione dell'1,3 per cento nel 2017, con i prezzi dei servizi che sono cresciuti meno rapidamente nell'ultimo trimestre dell'anno. Le stime della Commissione indicano infine un'inflazione dell'1,3 per cento anche nel 2018, nonostante l'aumento dei prezzi del petrolio, con un rialzo nel 2019 (1,5 per cento). (segue) (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE