CINA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Cina: "Wsj", colossi tecnologici incaricati di incrementare censura durante le proteste (2)

Washington, 01 dic 2022 16:56 - (Agenzia Nova) - L'Amministrazione cinese per il cyberspazio – proseguono le fonti – ha inoltre stabilito durante una riunione di rimuovere gli annunci promozionali e le informazioni per l'uso delle reti private virtuali (Vpn), che permettono di arginare l'enorme filtro (Great Firewall) che separa la rete domestica cinese da quella globale. Durante la settimana la polizia informatica cinese ha lavorato alacremente per oscurare i video delle proteste caricati dai contestatori, che si sono riversati sulle app di "dating", Telegram e altri canali per scambiarsi messaggi al riparo dalla pervasiva censura cinese. Le comunicazioni hanno continuato a tenere banco anche su WeChat – una piattaforma di messaggistica altamente controllata – dove però il flusso di informazioni è stato ridotto al minimo: le coordinate dei luoghi dei raduni sono state fornite senza spiegazioni o trasmesse attraverso una mappa poco nitida che fa da sfondo a un post. Su Twitter, un account con quasi 700 mila follower chiamato "L'insegnante Li non è il tuo insegnante" continua a pubblicare filmati di protesta inviati da tutta la Cina e annuncia una "dozzina di segnalazioni al secondo". (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE