SPECIALE DIFESA

 
 

Speciale difesa: rapporto Pentagono analizza le possibili strategie offensive della Cina

Washington, 30 nov 2022 13:30 - (Agenzia Nova) - Il dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha identificato quattro possibili linee di condotta che la Cina potrebbe adottare nel caso intraprendesse una offensiva militare ai danni di Taiwan. Nel suo annuale rapporto sulle capacità militari cinesi inviato al Congresso federale, il Pentagono riserva ampio spazio agli sviluppo riguardanti Taiwan, contro cui la Cina ha intensificato negli ultimi anni la propria campagna di pressione diplomatica, economica, politica e militare. Il rapporto evidenzia, ad esempio, che la Cina ha condotto nel 2021 20 simulazioni navali di invasione e conquista dell'isola, setto in più rispetto all'anno precedente; nel 2021 gli aerei da guerra cinesi hanno inoltre varcato il limite della zona di identificazione aerea taiwanese per 240 giorni su 365. Secondo il rapporto, nel caso la Cina decidesse di invadere Taiwan, potrebbe optare a grandi linee per una di quattro linee d'azione: la prima costituirebbe in un blocco marittimo dell'isola, accompagnato magari da attacchi missilistici o dall'occupazione delle isole taiwanesi più vicine alla Cina, e da attacchi informatici ed elettronici. La Cina potrebbe optare invece per "operazioni di forza o coercitive limitate", con " attacchi informatici o cinetici limitati" contro le infrastrutture politiche, militari ed economiche dell'Isola - tesi a demoralizzare la popolazione - e con possibili infiltrazioni di forze speciali per attacchi mirati a infrastrutture e alla leadership. (Was)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE