SPECIALE DIFESA

 
 

Speciale difesa: Serbia, ministro Esteri, non possiamo accettare i risultati dei referendum in Ucraina

Belgrado, 26 set 2022 13:15 - (Agenzia Nova) - La Serbia non può accettare i risultati del referendum di annessione nei territori dell'Ucraina occupati dai russi, "sarebbe del tutto contrario ai nostri interessi statali e nazionali". Lo ha detto il ministro degli Esteri serbo, Nikola Selakovic, nel corso di una conferenza stampa a Belgrado. Selakovic ha affermato che, in conformità con la Carta delle Nazioni Unite e i principi e le norme generalmente accettati del diritto pubblico internazionale, la Serbia non può accettare i risultati che verranno fuori dalle urne nelle autoproclamate repubbliche di Donetsk, Luhansk, e nelle regioni di Zaporizhzhia e Kherson. Selakovic ha affermato che insieme al presidente della Serbia, Aleksandar Vucic, ha avuto diversi colloqui con statisti e diplomatici stranieri a margine dei lavori dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York e che i temi principali di tutti gli incontri sono stati la difesa della interessi statali e nazionali della Serbia. Secondo il capo della diplomazia di Belgrado, il 2022 è l'anno più intenso per la Serbia in termini di attività diplomatiche rispetto all'ultimo periodo. (Seb)

"L'analisi e il monitoraggio di fonti di informazione, il bollettino sulla stampa internazionale e il notiziario sono fiori all'occhiello di Nova"

Emanuela Del Re
Rappresentante Speciale dell'Unione Europeaper il Sahel
20 luglio 2021


ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE