SPECIALE DIFESA

 
 

Speciale difesa: droni al governo di Tripoli, la Turchia puntella l’alleanza militare con la Libia

Roma, 27 ott 13:15 - (Agenzia Nova) - La Turchia rafforza l’alleanza militare con il governo libico di Tripoli stringendo un accordo confidenziale per fornire addestramento, armi e droni d’attacco, nonostante la Libia sia ancora sottoposta all’embargo delle Nazioni Unite sulle armi letali. Il premier e ministro della Difesa “ad interim” del Governo di unità nazionale libico, Abdulhamid Dabaiba, ha firmato a Istanbul due accordi militari con il ministro della Difesa turco, Hulusi Akar. Il primo accordo riguarda “l'aumento dell'efficienza delle capacità dell'aviazione militare in Libia”, mentre il secondo è un seguito del protocollo d’intesa militare turco-libico firmato nel 2019, secondo quanto si legge in una nota del governo tripolino. Fonti libiche hanno riferito ad “Agenzia Nova” che il primo accordo – il cui contenuto resta segreto – prevede la fornitura di droni, addestramento e armi. Circostanza, quest’ultima, che violerebbe l’embargo su cui vigila l’operazione EuNavFor Med – Irini, comandata dall’ammiraglio italiano Stefano Turchetto. (Res)

"Desidero rivolgere a tutta la Redazione di Agenzia Nova e a coloro che hanno creduto in questo progetto editoriale, gli auguri da parte della Difesa e delle Forze Armate italiane"

Lorenzo Guerini
Ministro della Difesa
22 luglio 2021


ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE