USA

 
 

Usa: assalto al Campidoglio, membro dei Proud Boys si dichiara colpevole di cospirazione

Washington, 06 ott 22:31 - (Agenzia Nova) - Jeremy Bertino, uomo di fiducia del leader del gruppo statunitense di estrema destra dei Proud Boys, Henry Tarrio, si è dichiarato colpevole di cospirazione nel quadro dei fatti che hanno portato all’assalto al Campidoglio del 6 gennaio 2021, dopo la vittoria di Joe Biden alle elezioni presidenziali del 2020. Durante l’udienza di oggi a Washington, davanti al giudice Timothy Kelly, Bertino si è dichiarato colpevole di cospirazione per aver tentato di impedire l’insediamento del presidente degli Stati Uniti, e anche di possesso illegale di arma da fuoco, essendo stato precedentemente condannato per reati penali. Il 43enne di Belmont, nella Carolina del Nord, potrebbe così diventare un testimone chiave in vista del processo nei confronti di Tarrio e di altri quattro leader dei Proud Boys, in programma per il mese di dicembre. Nei documenti dell’accusa si legge che, da dicembre 2020 a gennaio 2021, Bertino ha “volontariamente cospirato con i leader del gruppo, insieme ad altre persone, per ostacolare l’autorità del governo federale e impedire con la forza il trasferimento dei poteri da un presidente al suo successore”. Le autorità giudiziarie hanno anche precisato che la pena dell’uomo potrebbe essere ridotta se collaborerà, e che il dipartimento della Giustizia lo inserirà nel suo programma di protezione testimoni. (Was)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE