CILE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Cile: governo prevede Pil al +2,2 per cento nel 2022

Santiago del Cile, 06 ott 21:19 - (Agenzia Nova) - Il governo del Cile prevede una crescita del 2,2 per cento del Prodotto interno lordo (pil) e un avanzo fiscale del 1,6 per cento sempre rispetto al Pil per il 2022 con un inflazione dell'11,7 per cento. E' quanto si legge nell'ultimo rapporto trimestrale sulle finanze pubbliche (Ifp) presentato oggi dal ministro delle Finanze, Mario Marcel. Per quanto riguarda il 2023 l'esecutivo ha ridotto le stime di crescita e stima un calo del -0,5 per cento contro il -0,1 per cento della proiezione precedente. La recessione prevista per il 2023 verrebbe accompagnata da un calo del consumo privato del 4,1 per cento su anno. Per quanto riguarda l'inflazione, nel 2023 la proiezione del governo è di un 6,3 per cento. Il ministro Marcel ha affermato che la stima relativa al risultato fiscale di quest'anno "è molto positiva" e che "contribuisce alla stabilizzazione della situazione macroeconomica e alla riduzione della pressione inflazionistica". (segue) (Abu)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE