ENERGIA

 
 

Energia: Draghi, serve azione comune in Europa per affrontare la crisi

Praga, 06 ott 17:13 - (Agenzia Nova) - È necessario che l'Unione europea lavori insieme per affrontare la crisi energetica. "Possiamo anche farlo in ordine sparso, ma perderemmo l'unità europea". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, alla tavola rotonda dedicata al tema "Energia, clima economia", che si è svolta a Praga, durante il vertice della Comunità politica europea. Secondo quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi, alla tavola rotonda hanno partecipato anche i leader di Germania, Portogallo, Irlanda, Belgio, Bulgaria, Liechtenstein, Norvegia, Ucraina e Serbia. A quanto si apprende dalle fonti, i leader si sono soffermati sul tema dell'Energia, e in particolare sulla risposta europea all'aumento dei prezzi, evidenziando come l'aggressione russa all'Ucraina abbia colpito duramente il mercato del gas, generando incertezza sulle forniture in molti Paesi e spingendo i prezzi a livelli record. Durante gli scambi tra i leader, i vari Paesi Ue hanno espresso le proprie ipotesi di soluzione alla crisi energetica, con l'obiettivo di ripristinare una corretta dinamica di mercato e dei prezzi, tenendo così sotto controllo anche l'andamento dell'inflazione. Nel corso dei lavori, inoltre, è stato evidenziato come grazie al contributo di alcuni Paesi non Ue, e alcuni Paesi appartenenti alla Comunità politica europea, si sia riusciti ad espandere rapidamente le fonti di approvvigionamento di gas naturale, accelerando la diversificazione dei mix energetico. (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE