UCRAINA

 
 

Ucraina: Mulè (FI), senza armi popolo oggi sottomesso da Russia

Roma, 06 ott 09:31 - (Agenzia Nova) - "La responsabilità della politica e di chi ha un ruolo istituzionale è quella di spiegare e confrontarsi su temi di interesse nazionale come l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia. È bene ribadire allora che oggi in gioco c'è il rispetto di valori sacri a noi e all'Occidente come la vita, la democrazia e la libertà. All'obiezione di chi sostiene che essendo l'Ucraina estranea alla Nato non c'è ragione di difenderla, rispondo che con lo stesso principio anche l'Italia nel '45 non sarebbe stata liberata così come avremmo lasciato al loro destino l'Iraq o l'ex Jugoslavia. A nessuno piace inviare le armi ma senza quelle stesse armi oggi avremmo il popolo ucraino brutalmente sottomesso. La politica di Putin dimostra purtroppo che la Russia al momento non ricerca la pace che tutti vogliamo. Per quanto riguarda i costi bisogna ancora una volta essere chiari: le armi vengono prelevate dalle scorte in dotazione alle nostre forze armate e non c'è nessuna lobby che si sta arricchendo". Lo ha detto il sottosegretario alla Difesa e deputato di Forza Italia, Giorgio Mulè, a Radio1 Rai.
(Rin)

"I vent’anni dell’Agenzia Nova rappresentano un traguardo che onora il giornalismo e chi ha creduto in questa missione di informazione"

Giorgio Mulè
Sottosegretario alla Difesa
23 luglio 2021


ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE