UE

 
 

Ue: ex presidente Bundesbank Weber, grave errore lasciare inflazione oltre il 2 per cento

Berlino, 06 ott 09:15 - (Agenzia Nova) - È stato un grave errore lasciare che l'inflazione nell'Eurozona si trascinasse per troppo tempo oltre l'obiettivo del 2 per cento, stabilito dalla Banca centrale europea (Bce). È quanto affermato da Axzel Weber, presidente della Bundesbank dal 2004 al 2011. Come riferisce il quotidiano “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, l'ex banchiere centrale tedesco ha accusato la presidente della Bce, Christine Lagarde, di essersi attenuta “troppo a lungo ai modelli delle aspettative di inflazione”. Tali schemi hanno “sempre indicato l'inflazione al tasso obiettivo del 2 per cento su un periodo di tre anni, ma questa è un'illusione”. La conclusione di Weber è che l'Eurotower avrebbe dovuto prendere “molto prima” le contromisure per contenere l'aumento dei prezzi. Ora, ha evidenziato l'ex presidente della Bundesbank, i governi dovrebbero “riparare i danni causati dalla politica monetaria” della Bce. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE