ITALIA-CINA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Italia-Cina: Bradanini (Cscc) a "Nova", coronavirus potrebbe danneggiare adempimenti accordi commerciali (6)

Pechino, 19 feb 2020 15:41 - (Agenzia Nova) - In merito agli effetti dell'epidemia di coronavirus, Bradanini ritiene che per la Cina tutto sommato la situazione sia positiva. "Se invece di crescere al 6,3 per cento nel 2020 il Pil cinese dovesse crescere del sei o del 5,8 per cento parliamo comunque di un volume di ricchezza creata che equivale a un terzo del Pil dell'Italia, che rimane la nona potenza economica al mondo", spiega il diplomatico. In 3 anni, prosegue Bradanini, la Cina - anche ad un tasso intorno al 5,5-6 per cento - cresce quanto tutta la ricchezza prodotta dall'Italia in un anno. (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE