ENERGIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Energia: Confesercenti-Swg, il 36 per cento delle Pmi prevede aumento dei prezzi nei prossimi mesi (2)

Roma, 02 ott 10:24 - (Agenzia Nova) - Il caro-energia, poco sorprendentemente, è in testa anche ai desiderata delle imprese per l’esecutivo in formazione. A chiedere nuove misure per contenere gli importi delle bollette è il 54 per cento, oltre un’impresa su due, mentre il 28 per cento desidera interventi anche per frenare l’innalzamento dei prezzi di beni e servizi, in primo luogo delle materie prime. Il 33 per cento vorrebbe invece un’accelerazione l’attuazione del Pnrr ed il 30 per cento la riduzione della burocrazia, mentre l’11 per cento vorrebbe una moratoria sui finanziamenti. Il 6 per cento, infine, chiede, un aumento delle pensioni. Tasse e pace fiscale. Tra le priorità delle piccole imprese c’è, ovviamente, anche il fisco: il 31 per cento pensa che sia urgente procedere alla riduzione del cuneo fiscale, mentre il 13 per cento chiede il taglio dell’Irpef. Più variegate, invece, le opinioni delle Pmi sulla possibilità di una pace fiscale o di un condono: il 36 per cento dice sì, dichiarandosi favorevole (25 per cento) o molto favorevole (11 per cento), il 29 per cento la rifiuta, con una quota del 17 per cento di contrari e del 12 per cento di imprenditori del tutto contrari. Il 25 per cento, invece, non si ritiene né pro né contro all’ipotesi. (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE