GEORGIA-ITALIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Georgia-Italia: ambasciatore Bartoli a “Nova” su “visita storica” di Mattarella, coronamento dei rapporti bilaterali e volano di future iniziative (7)

Tbilisi, 24 lug 2018 12:12 - (Agenzia Nova) - Ci sono anche ottime opportunità nel ramo energetico. La Georgia, infatti, sta valutando la realizzazione di uno storage per il gas, come riferisce l’ambasciatore: “Questo progetto è indispensabile visto che la Georgia non è un produttore ma solo paese di transito. D’inverno si registrano dei picchi di consumo cui il deposito del gas aiuterebbe a sopperire grazie allo stoccaggio di una parte delle forniture che attraversano il paese nel resto dell’anno: diverse nostre aziende da Snam a Saipem stanno seguendo il dossier”. Inoltre, ha detto Bartoli, le autorità di Tbilisi prestano particolare attenzione all’idroelettrico. “Il paese è simile all’Italia, è ricchissimo di corsi d’acqua e si sta interessando ultimamente anche all’eolico e ad altre forme di rinnovabili. Inoltre c’è la volontà di sfruttare le interconnessioni elettriche ed esportare energia prodotta dalle centrali idroelettriche agli altri paesi della regione. In questo senso diversi piccoli produttori di energia italiani sono giunti qui a sondare il terreno e sono interessati alle potenzialità del settore”, ha spiegato l’ambasciatore che dedica un passaggio anche al settore agro-industriale: “La Georgia è un paese prevalentemente agricolo. Il settore è molto sviluppato ma può crescere – in produttività e qualità - grazie ai macchinari e al saper fare italiano che può contare su un volano importante, ovvero la presenza di una multinazionale come la Ferrero”. (segue) (Les)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE