DIFESA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Difesa: Figliuolo a Varpalota, piena capacità operatività per contingente italiano in Ungheria

Roma, 30 set 09:27 - (Agenzia Nova) - Si è conclusa ieri, dopo due intense settimane di attività addestrative, l'esercitazione denominata "Brave Warrior 2022". Lo riferisce un comunicato, impegnati i contingenti militari di cinque Paesi della Nato che complessivamente hanno schierato oltre 1.200 tra uomini e donne e 300 veicoli da combattimento. Tra questi anche il Contingente italiano, composto da 260 appartenenti alle Truppe Alpine dell'Esercito, in particolare alla Brigata Alpina "Taurinense", inquadrato nella missione enhanced Vigilance Activity della Nato. Ieri si è svolta la fase principale dell'esercitazione. Presenti numerosi vertici militari dei Paesi Nato, tra i quali il Comandante Operativo di Vertice Interforze, generale di corpo d'Armata Francesco Paolo Figliuolo e il Comandante del Joint Force Command Nato di Brunssum, generale di corpo D'armata Guglielmo Luigi Miglietta. Nel suo indirizzo di saluto ai militari italiani, il generale Figliuolo ha evidenziato l'importanza della presenza militare in territorio ungherese. "Siamo qui, insieme ai nostri alleati, perché siamo parte integrante di una difesa rafforzata sul fianco est della Nato, decisa in seguito al recente vertice di Madrid e che oggi vede oltre 40 mila uomini e donne sotto il diretto controllo dell'Alleanza Atlantica, con un dispositivo che conta oltre 300 mila unità. Facciamo parte di una presenza militare che vede truppe Nato schierate non solo in Ungheria, ma anche in Slovacchia, Bulgaria e Romania. A questa presenza, si aggiungono i gruppi tattici già esistenti in Estonia, Lettonia, Lituania e Polonia, dove opera la Task Force Air italiana 'White Eagle'. Pensiamo poi alle attività di sorveglianza marittima, che vedono impiegata tutta la flotta italiana con attività di ombreggiamento e di sorveglianza sui sottomarini russi". (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE