IMMIGRAZIONE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Immigrazione: consigliere Casa reale saudita a "Nova", Yemen nuovo hub per i migranti come la Libia (5)

Roma, 17 nov 2017 12:40 - (Agenzia Nova) - Il KSrelief invia ogni giorno convogli umanitari nel paese che però, come denuncia il funzionario saudita, “subiscono minacce di ogni genere da parte dei ribelli. A Mareb ad esempio hanno lanciato un missile contro un nostro camion. Hanno poi arrestato tutti i nostri impiegati dei centri di Sana’a e di Sada. Noi cerchiamo di lavorare e di portare aiuti nelle regioni controllate dagli Houthi ma loro ostacolano il nostro operato. Nonostante questo noi non intendiamo fermare il nostro lavoro e affrontiamo il pericolo spendo che dobbiamo alleviare le sofferenze della popolazione locale”. Una causa di questa crisi in Yemen “è l’alta presenza di armi contrabbandate dall’estero. La Coalizione svolge attività di controllo in mare per fermare il traffico di armi, ma ferma solo le navi il cui carico supera le 100 tonnellate. Questo vuol dire che tutte le navi dirette in Yemen piccole e con carichi leggeri non vengono controllate. Alcune piccole imbarcazioni riescono quindi a penetrare le maglie dei controlli portando in Yemen componenti dei missili balistici che vengono poi assemblati. Si tratta di armi che arrivano dall’Iran e che riteniamo facciano scalo sulle coste della Somalia, nelle aree al di fuori del controllo del governo”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE