POLONIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Polonia: riforma giudiziaria apre scontro tra poteri dello Stato, mentre riemergono tensioni con istituzioni Ue (4)

Varsavia, 04 lug 2018 13:45 - (Agenzia Nova) - Molto più duro il commento del leader di PiS Jaroslaw Kaczynski alle proteste dei giudici della Corte suprema, che secondo il segretario del partito di governo sarebbero destinate ad un “fallimento vergognoso”. In un’intervista ai media polacchi, Kaczynsky non ha escluso la possibilità che i giudici contrari ai cambiamenti vogliano creare una "realtà legale alternativa". "Lo si può intuire, se non altro, dalle dichiarazioni di sei giudici della Corte suprema sul presidente Malgorzata Gersdorf", ha aggiunto il segretario di PiS. I sei esponenti della magistratura hanno sostenuto pubblicamente che Gersdorf dovrebbe prestare servizio fino alla fine del suo mandato di sei anni, come stabilito dalla Costituzione, ovvero nel 2020. I magistrati si oppongono al prepensionamento forzato sottolineando che, stando alla costituzione polacca, i giudici sono nominati per un "periodo indefinito" e "non possono essere rimossi". Kaczynski ha reagito avvertendo che tali giudici potrebbero avere a che fare con le "conseguenze della violazione della legge". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE