UE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Ue: a Roma la conferenza sugli strumenti finanziari Ipa ed Eni, bene ruolo Italia nella sponda sud

Roma, 12 mar 2018 18:45 - (Agenzia Nova) - Esportare stabilità per non importare instabilità, usando gli strumenti finanziari di pre-adesione (Ipa) e di vicinato (Eni) con maggiore coraggio, dinamicità e coesione all’interno dell’Unione europea. E’ quanto emerge dalla conferenza “L’Italia a sostegno dell’allargamento e del vicinato: la partecipazione agli strumenti Ipa e Eni” aperta oggi alla Farnesina dal ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Angelino Alfano, e dal commissario europeo per la Politica di vicinato e i negoziati di allargamento, Johannes Hahn. Due i filoni principali al centro dell’evento: da una parte la politica di allargamento ai Balcani occidentali e alla Turchia; dall’altro la politica estera dell’Ue orientata verso la sponda sud del Mediterraneo e il vicinato orientale. Per il periodo 2014-2020 la Commissione europea ha stanziato 11,7 miliardi di euro per lo strumento di preadesione Ipa II (il 40 per cento circa destinati alla Turchia), mentre la capacità finanziaria dei fondi Eni è di 15,4 miliardi di euro per il periodo 2014-2020 (il 24 per cento circa dei finanziamenti destinati all’azione esterna dell’Ue). (segue) (Asc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE