IMMIGRAZIONE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Immigrazione: Israele, premier Netanyahu sotto pressione cancella accordo con Unhcr (2)

Gerusalemme , 03 apr 2018 14:07 - (Agenzia Nova) - Oggi il primo ministro israeliano Netanyahu nel corso di un incontro con i rappresentanti di Tel Aviv sud ha annunciato la cancellazione dell’accordo. Dopo aver esaminato “attentamente” l’accordo e “dopo aver valutato un nuovo equilibrio di vantaggi e svantaggi, ho deciso di annullare l’accordo”, ha detto Netanyahu. L'intesa annunciata ieri, 2 aprile, prevede il ricollocamento di circa 16 mila richiedenti asilo in Israele verso paesi occidentali, mentre altrettanti potranno restare in Israele. Il capo dell’esecutivo israeliano ha sospeso l’accordo ieri sera dopo le proteste da parte dei membri della coalizione di governo. "Nonostante gli ostacoli legali e le crescenti difficoltà internazionali, continueremo ad agire con determinazione per esaurire tutte le possibilità a nostra disposizione per rimuovere gli infiltrati (dal nostro paese)", ha aggiunto Netanyahu. “L’Unhcr e Israele sono arrivati a un accordo senza precedenti che permetterà la partenza di 16.250 migranti africani verso paesi occidentali nei prossimi cinque anni, di cui 6.000 nei primi 18 mesi, mentre Israele regolarizzerà lo status di quelli che rimarranno”, aveva detto Netanyahu. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE